Le Isole Canarie potrebbero avere la chiave vincente contro il diabete, il cancro e l’epatite C

Lo zoo Oasis Park Fuerteventura è impegnato da più di 15 anni in questo progetto di ricerca e produzione.

Il centro di salvataggio e recupero animali Oasis Park Fuerteventura ha presentato il suo progetto di ricerca sul latte di cammello qualche settimana fa in occasione della quinta conferenza della Società Internazionale dei Ricercatori e delle Scienze Camelidi (ISOCARD) tenutasi in Marocco.

Lo studio su questi mammiferi, che si trovano principalmente nelle isole di Fuerteventura, Lanzarote e Gran Canaria, si concentra sul controllo dei livelli di glucosio nei diabetici, in quanto questo latte ha valori nutrizionali sotto molti aspetti più elevati rispetto ad altri animali.

Un progetto di ricerca e produzione in cui questo zoo è al lavoro da più di 15 anni.

Da parte sua, l’Università di Taibah (Arabia Saudita) sostiene, in un articolo pubblicato sulla rivista Science Direct, che “il latte e l’urina di cammello sono stati utilizzati come farmaci per varie malattie fin dai tempi antichi.

L’analisi, condotta dagli scienziati Abdel Galil M. Abdel Gader e Abdulqader A. Alhaider, spiega anche che “nei primi anni ’80, le pubblicazioni più ortodosse hanno iniziato ad identificare malattie e condizioni mediche specifiche che sono state trattate con latte o urine di cammello.


Diabete, cancro, infezioni da epatite C, ulcere peptiche e persino allergie alimentari nei bambini più piccoli sono tra le condizioni menzionate nella relazione.

Redazione