Vittoria per il Siam Park, il Pubblico Ministero dà ragione al gruppo Kiessling

Si chiude in questi giorni l’annosa vicenda che vede coinvolto il celebre Siam Park, con una vittoria a favore del gruppo Kiessling.
In relazione al Decreto emesso il 16 ottobre scorso dalla Fiscalía Provincial di Las Palmas riguardo al procedimento fiscale n.148/2018 istituito in seguito alla denuncia presentata dal Collettivo Ecologista Turcón contro i lavori del Plan de Modernización, Mejora e Incremento de la Competitividad (PMM) di El Veril, approvata mediante Decreto 373/2015 del 7 dicembre e pubblicato nel BOC n.240 dell’11 dicembre 2015, il Loro Parque afferma che la risoluzione della vicenda, conclusasi con una vittoria a suo favore, dovrebbe far riflettere sulle motivazioni portate al Consorcio Maspalomas-Gran Canaria.
Doveroso ricordare, secondo il comunicato stampa emesso da Loro Parque, che la relazione del Pubblico Ministero smantella la dannosa demagogia del Sindaco Marco Aurelio, da subito schierato con il Collettivo con l’intento di ritardare lo sviluppo del Siam Park; un atteggiamento come da consuetudine, così definito dal comunicato stampa, che ora dovrà gioco forza cambiare affinché i lavori vengano ripresi al più presto.
Il PMM mira ad implementare le infrastrutture turistiche offrendo un quadro legislativo consono a tale sviluppo, mediante le organizzazioni territoriali, azioni pubbliche e private incluse per altro nello stesso Piano, nel suo articolo 1.
Del resto il suddetto ordinamento definisce nel suo articolo 23-2 come attuazioni di base pubblica le seguenti:
  • PB1 Spazio verde libero con dotazioni
  • PB2 Piazza di accesso
  • PB3 Rotonda nella GC-500 di accesso a Playa del Ingles
  • PB4 Calle El Escorial
  • PB5 Rete pedonale
  • PB6 Rete ciclistica
  • PB7 Passerella/ciclistica
  • PB9 Nuova sezione della GC-500
Il piano di ammodernamento non solo definisce tali azioni come pubbliche, ma anche, e in maniera ragionata ed esauriente, ne comprende il finanziamento nello studio economico del PMM, incluso come Volume VI e con la stessa caratteristica normativa.
In particolare il piano economico viene riportato per esteso nel comunicato stampa emesso da Loro Parque in seguito alla vittoria, come segue:
“5.5.2. Determinazioni Economiche di base
Nel determinare gli aspetti economici di base relativi all’investimento necessario per la realizzazione di questo progetto, si stabilisce che l’ammontare dello stesso sarà approssimativamente di 600.000 euro a carico dell’Amministrazione Pubblica corrispondente.
Gli aiuti e le sovvenzioni pubbliche appaiono elencate nello Studio Economico Finanziario, dove se ne dettagliano le origini, lasciando pendente la determinazione dell’importo che perverrà in seguito e che, al momento, viene lasciato in sospeso fino a sua erogazione.
Per quanto riguarda l’identificazione dei soggetti responsabili del pagamento per le reti pubbliche, esistono due interventi che non comportano alcun tipo di spesa per la AAPP, poiché pagati rispettivamente dal proprietario, dal promotore e da Canaragua.
Questi interventi includeranno il trasferimento della rete di servizi igienico-sanitari per un importo stimato di 164.925,72 euro e il collegamento della fornitura, per 96.148,74 euro.”
In conformità con le disposizioni di detto documento, il trasferimento della rete fognaria esistente all’interno del terreno in cui verrà sviluppato il progetto Siam Park di Gran Canaria, è stato incluso da Loro Parque nel progetto di Urbanizzazione della zona di El Veril, assumendosene tutti i costi.
Il Pubblico Ministero nella sua relazione sottolinea che i costi della depurazione inseriti nel progetto FDCAN Rotonda de Acceso a Playa del Inglés per Calle Escorial “non influenzano lo sviluppo urbanistico del parco acquatico, né si ripercuotono sulla sua realizzazione, tanto che un 80% del volume di acque da depurare sarà relativo a tutte le aree di El Veril, Playa del Inglés e suo ampliamento”.
L’argomentazione del Pubblico Ministero coincide con quanto riconosciuto nel proprio ordinamento territoriale dell’area di El Veril, e con quanto più volte reiterato da Loro Parque all’Ayuntamiento di San Bartolomé de Tirajana.
L’auspicio, conclude il comunicato stampa, è che molto presto i lavori possano essere sbloccati e che la Corporación rispetti le disposizioni dello strumento di gestione sviluppato dal PMM.
Franco Leonardi