Si spenderanno 2,3 milioni di euro nella lotta contro i serpenti a Gran Canaria

Le isole Canarie hanno sviluppato un piano strategico con un budget di 2.255.500 euro in quattro anni per cercare di sbarazzarsi dei serpenti reali della California in natura.

Questi serpenti (Lampropeltis getula californiae) non appartengono naturalmente a Gran Canaria, ma oggi ci sono circa 30.000 esemplari liberi in natura.

Questi serpenti rappresentano una seria minaccia per l’equilibrio biologico naturale dell’isola, in quanto il loro cibo principale sono le specie di lucertole in via di estinzione.

Più di 1.000 serpenti sono stati catturati nel 2018, ma tutti i tentativi di impedire il loro aumento e la loro diffusione sono stati finora vani.

Il tema è stato affrontato dal Ministro della Politica Territoriale, Sostenibilità e Sicurezza, Nieves Lady Barrato, in una riunione con il Direttore Generale per la Biodiversità e la Qualità Ambientale, Francisco Javier Cachón.


Lo stanziamento approvato sarà distribuito con 517 500 € nel 2019 e 580 000 € all’anno dal 2020 al 2022.

I primi esemplari registrati di serpenti in natura a Gran Canaria risalgono al 1998.

I serpenti reali della California sono completamente INNOCUI per gli umani.

Franco Leonardi