Maspalomas attiva i servizi sociosanitari a domicilio

La Sacyr Social SL, società specializzata nell’assistenza e nei servizi sociosanitari a persone confinate nel proprio domicilio ha preso l’onere di un contratto della durata di due anni per un importo di circa 1 milione e duecentomila euro.

Il servizio pubblico di assistenza a domicilio che il municipio di San Bartolomè de Tirajana offre ai residenti ha cominciato ad operare dal 1 Febbraio scorso con un nuovo contratto.

Hanno partecipato alla gara le società Iscan servicios Integrales SL, Claros SCA de Interes Social, Asidma Servicios Sociales SL e l’associazione di imprese formata da Clece SA, Lirecan Srrvicios Integrales SA, e la società vincitrice.

Il consiglio municipale ha escluso la società che in precedenza effettuava questo servizio per non aver incluso nella proposta la dotazione di dispositivi mobili per il controllo del personale in servizio così come richiesto dal capitolato d’appalto.

L’offerta di Sacyr Social SL, che ha ottenuto il punteggio maggiore, include miglioramenti notevoli nello svolgimento del servizio come letti elettrici con carrello elevatore, materassi anti-piaghe da decubito, dieci sedie da doccia con poggiapiedi, dieci deambulatori a 4 ruote, bracci sollevatori e servizi di lavanderia.

La società ha anche fornito una piattaforma di comunicazione interna e esterna con gli utenti.


Per chi ha disabilità sono stati pensati anche sistemi in Braille e nel linguaggio dei segni.

E’stato attivato un protocollo di comportamento per le situazioni di rischio, maltrattamenti, negligenza o abbandono.

L’impresa vincitrice ha aggiunto all’offerta la disponibilità di un ausiliario di guardia e la creazione di una borsa- lavoro per includere le persone con difficoltà di inserimento nel mondo lavorativo nonché un programma di controllo qualità con audizioni interne semestrali e un’esterna annuale.

E’stato anche inserito un piano alimentare con la consegna a domicilio di 10 pasti in caso di emergenza e la realizzazione di laboratori bimestrali per gli assistenti.

Il dipartimento ai servizi sociosanitari diretto da Yurena Tejera Cruz attualmente offre servizio di aiuto a domicilio a circa 215 persone residenti nel municipio con disabilità temporanee o permanenti.

Sono impiegati 21 ausiliari, due operatori sociali, un pediatra e un amministrativo.

Il servizio include i bisogni basici come igiene e alimentazione, il controllo delle medicine, la preparazione dei pasti e il disbrigo delle faccende domestiche.

E’previsto anche il supporto alla mobilità con esercizi fisici e attività socioeducative.

Il comune di San Bartolomè di Tirajana offre questo servizio tutto l’anno dal lunedì al venerdì dalle sette del mattino fino alle sei del pomeriggio, a volte per motivi eccezionali anche durante il fine settimana e i festivi.

Negli ultimi quattro anni l’investimento in questo ambito è stato aumentato di 163 mila euro all’anno, la speranza è di migliorare le prestazioni dei servizi sociosanitari e riuscire a soddisfare la domanda di tutti quelli che sono in lista di attesa.