Arrecife e la comunità italiana

Per la prima volta a Lanzarote e precisamente ad Arrecife, martedì 2 aprile si è tenuta una riunione tra forze politiche del partito socialista e la comunità italiana.

La riunione si è svolta nello spettacolare scenario del “Mercado de la Marina” dello Yacht Club di Arrecife.

Insieme ad uno splendido tramonto, degustando un buon bicchiere di vino, si è parlato di tante cose interessanti.

L’incontro è stato possibile grazie alla candidata della giunta di Arrecife, Nova Kirkpatrick che da subito, attraverso i social e la sua personale rete di conoscenze, si è attivata per far sì che l’incontro potesse avere luogo.

Vari gli argomenti che sono emersi nel vivace confronto tra i presenti e la segretaria del Partito Socialista nonché candidata alle prossime elezioni del Cabildo, María Dolores Corujo e l’attuale sindaco di Arrecife Eva de Anta.

Affitto vacanze e il nuovo disegno di legge ancora da approvare, aree e spiagge per cani, la piaga dell’alcolismo tra i giovani ed eventuali proposte per migliorare, raccolta differenziata…


Nuovi progetti tra cui un innovativo sistema di riciclaggio della plastica proposto dal connazionale Davide Felici ed anche LeggoGranCanaria con l’inserto di Lanzarote proposto dal nostro Fabrizio Fardellini.

Il giornale ha riscosso un grande successo tra i presenti, soprattutto tra i politici del Partito Socialista che non lo conoscevano.

Questi i principali argomenti che hanno tenuto banco in questa interessante serata.

Poca purtroppo, l’affluenza degli italiani, ma sicuramente ci sarà modo di organizzare altri incontri per discutere nuovamente di questi e di tanti altri argomenti che riguardano non solo i nativi dell’isola ma anche i molteplici residenti provenienti da altri stati europei.

Il dato importante, che rappresenta la novità di queste elezioni, è che per la prima volta la comunità italiana è stata interpellata, convocata ed ascoltata da delle forze politiche.

Questo sta a significare che qualcosa sta cambiando e che forse riusciremo anche noi a far sentire la nostra voce.

Molti connazionali hanno investito nelle isole e nello specifico a Lanzarote, in molti vivono qua, ma una buona parte risiede ancora in Italia, pur avendo investito ingenti capitali soprattutto nell’ambito immobiliare.

Che tutte queste persone possano avere una voce o che comunque si sia riusciti a muovere un passo in questa direzione è un dato positivo e che promette bene per il futuro.

Come diceva il grande Henry Ford: “Mettersi insieme è un inizio, rimanere insieme è un progresso, lavorare insieme un successo.” Ai posteri l’ardua sentenza. Alla prossima amici!

Silvia La Vecchia