Una Babele chiamata Italia

Capita che una ragazza “mentalmente disturbata” con problemi di anoressia e di comportamento accusi di stupro 3 ragazzi.

Stupro avvenuto in un ascensore della Circumvesuviana di Napoli. Le perizie medico legali hanno avvalorato la violenza.

Ma… come dicevamo… la ragazza soffre di problemi mentali e comportamentali quindi pare, sembra, è certo ma con molti dubbi, sarebbe stata consenziente cioè si sarebbe accoppiata con i tre Tizi nell’ascensore non sotto minaccia o violenza ma semplicemente perché convinta dai ragazzi.

Ma certo, alla fine, che male hanno fatto i tre?

Chi di noi non approfitterebbe di una disturbata mentale convincendola che farsi oggetto di un atto sessuale in un lurido è squallido ascensore le farebbe piacere?

Erano giovani dovevano sfogare i loro bisogni è stato un po’ come fare la pipì nell’ascensore insomma no?


Povere anime innocenti erano così contenti e convinti di aver fatto piacere alla ragazza che l’hanno anche chiamata invitandola a ripetere l’orgia.

Lei si è talmente divertita che li ha denunciati.

Ma è stato solo per cattiveria è evidente e poi è un po’ matta no? 

Ma poi su diciamocelo siamo in Italia quel paese dove un cannibale che stupra, ammazza e fa a pezzi una diciottenne, riceve solidarietà e gli viene dedicata una marcia antirazzista.

Perché in Italia si perdona tutto a tutti, perché uno stupratore in Italia ha sempre una via d’uscita, ma pare che chi paga una donna per farci sesso la offenda.

Prossimo sondaggio: preferite essere pagata per dar via la vostra rosa o stuprata in un ascensore? Un tostapane e un giudice in palio…

Italiani brava gente sì, ci puoi giurare, così bravi che ogni tanto qualcuno ci rimette la pelle per fare del bene.

Molto spesso però sono gli italiani che ci rimettono soldi per pagare riscatti a gruppi che rapiscono i nostri connazionali che spinti dall’amore per il prossimo se ne vanno in luoghi esoticamente pericolosi a fare del bene.

Qualcuno ricorda le due Simone in Iraq o le due brave ragazze che per quasi un anno volontariamente hanno allietato le notti dei terroristi di Al Nusra in Siria?

Ora una italiana è sparita in Kenya rapita o forse morta.

Ovviamente in primis il mio pensiero va a lei e che possa tornare sana e salva a casa, il secondo va al ruolo che queste organizzazioni svolgono, ma non mi ci soffermo.

Mi viene invece di fare un pensiero di altro tipo.

Vi ricordate il governo Monti che ha salvato l’Italia no?

L’ha salvata così bene che ci sono stati migliaia di suicidi migliaia di persone hanno perso il lavoro migliaia di aziende hanno delocalizzato migliaia di esodati si sono trovati senza lavoro e senza pensione e migliaia di italiani non hanno i soldi per curarsi, lo ricordate?

Ecco se tu vuoi fare del bene esci di casa e sbam trovi di sicuro un malato un disabile un anziano un povero a due passi da casa tua. Ora mi chiedo, perché in Africa?

Certo vuoi mettere togliere il pannolone ad un anziano di Cislago Bollate di sotto sul Naviglio o cullare un neonato di Bogogo in Zululand…

E dai…

Un altra cosa no? Poi mi dicono ma non lo dire in giro perché è ufficialmente sussurrato e certificato ufficiosamente che questi volontari comunque prendono uno stipendio…

Noooo ma che dite?

Non è giusto?

Sono volontari lo facessero gratis?

Certo kattiiivi siete eh… Siete cattivi come quelli che non capiscono il Ministro dell’Interno italiano che vuole far sbarcare donne e bambini dalla nave ong Sea Eyes.

Il problema è che le donne e i bambini non vogliono sbarcare.

Dice che non vogliono separarsi dagli uomini di famiglia.

Ah. Mi chiedo come si fa a capire quali sono le famiglie e quali non lo sono visto che nessuno su quella nave ha i documenti?

Ma io sono stupido quelli intelligenti sostengono che i documenti sono solo pezzi di carta e che tutti siamo figli del mondo quindi i documenti non servono basta la parola, come era il famoso confetto che aiutava gli stitici.

D’altronde chi ha una documento e magari anche un reddito è un privilegiato lo vogliamo pagare questo privilegio sì o no?

D’altronde questo governo é veramente strano…

Cioè addirittura vorrebbe privilegiare gli italiani, vorrebbe privilegiare le classi più deboli c’è un ministro che addirittura vorrebbe far sì che gli italiani vivano più sicuri…

Pazzesco.

Pensa che addirittura adesso se un ladro ti ruba in casa e tu gli dai il tuo orinale in testa lui non può nemmeno più richiederti i danni, io dico dove andremo a finire… che poi, come tutti sanno, i delinquenti rubano perché è la società che li fa rubare ovvio.

L’Italia poi da quando il Partito Democratico non governa più è a crescita zero e tutti tutti ne parlano.

Non parlano della Grecia o la Spagna o la Francia eppure tutti i paesi dell’area Euro, tranne la Germania, navigano in una recessione paurosa…

Perché?

Perché nessuno parla della crisi negli altri paesi?

Sarà mica perché l’Italia possiede l’unico governo uscito fuori da elezioni che non hanno soddisfatto il mainstream mondiale e i burocrati di Bruxelles?

Sarebbe bene saperlo così come sarebbe bene sapere come mai certe critiche arrivano il giorno stesso del meeting di Cernobbio, lo stesso giorno in cui dal Quirinale filtra la voce che il mummificato vorrebbe nominare Draghi senatore a vita.

Ricordate il Monti si?

Il compito di questa gente è rastrellare i risparmi degli italiani, quindi cari compatrioti spendete drogatevi andate a donnacce fate quello che volete ma secondo me ritirate tutto quello che avete in banca prima che il drago ve lo incenerisca.

Certo sono solo mie supposizioni e io sono stupido poi non ho un centesimo, quindi faccio presto a dare consigli ma, se li avessi, andrei a finire i miei giorni a Pattaya piuttosto che regalare di nuovo i miei soldi a chi ci deve salvare le banche tedesche.

Voi fate un po’ quel che vi pare, siamo un paese libero no?

Siamo un paese così libero dove ognuno può fare quello che vuole.

In Italia dicevo tutto è lecito puoi spacciare droga, il giudice dirà che è il tuo lavoro quindi niente carcere, puoi ammazzare una persona perché sorride e probabilmente cavartela, puoi guidare senza patente e dire che non sapevi che in Italia servisse averla…

Una signora che negli anni 70 praticava aborti con pompe di bicicletta ha detto che abbiamo bisogno di milioni di lavoratori importati, preferibilmente dall’Africa, perché non facciamo più figli.

Detto da una che aveva quelle abitudini è un po’ come se il ragno dicesse alla formica vieni che ti mostro la mia collezione di ragnatele.

In Italia l’aborto non è considerato un mezzo terribilmente e dolorosamente estremo.

No.

Anni di pensiero contorto hanno portato a considerarlo una specie di contraccettivo.

Amore sono incinta, ah va bene, hai preso appuntamento per abortire?

Così tranquillamente come se si parlasse di togliersi un dente cariato.

D’altronde gli adolescenti sempre più lasciati a loro stessi imparano il sesso su YouPorn dove i preservativi non sono contemplati così come le pubblicità sulla pillola anticoncezionale.

D’altronde a scuola si fa pubblicità al gender ma non alla contraccezione.

Normale diciamo?

Mah… sembra che in Italia manchino milioni di cittadini che non sono mai nati.

A me quando una nazione muore per colpa di scelte dissennate tanto normale non mi sembra.

Ma io sono stupido, vedo cose strane, addirittura vedo che c’è chi è contento che si possa dire che l’Italia ha bisogno di cittadini provenienti dall’estero.

Comunque se usare l’aborto come contraccettivo si chiama progresso direi che me ne tornerei volentieri indietro cari concittadini.

C’è stato uno che disse “Lasciate che i bambini vengano a me”.

Come si sa le sue idee hanno fatto presa e un sacco di gente si è messa una tonaca e ha detto che per parlare con lui dovevi passare attraverso quelli con la tonaca, il messaggio di attirare i bambini è stato così ben compreso da quei Tizi che ne hanno attirati milioni.

Però sai come funziona tra tanta gente con una tonaca c’erano anche quelli che i bambini li hanno amati troppo e che non avevano ben compreso il messaggio…

Che poi ormai sdoganare la pedofilia è un attimo si vedono bambini in atteggiamenti ammiccanti nelle pubblicità si vedono modelle sempre più giovani in abiti succinti ammiccare sulle passerelle. Fatto sta che non passa giorno in cui sulla stampa non si legga di bambini stuprati, violentati, abusati, picchiati a scuola da quelli che dovrebbero educarli e vigilarli.

Le navi cariche di persone non identificate che sbarcano in Italia sono sempre cariche di bambini che misteriosamente durante la traversata dalla Libia alle coste italiane diventano mostruosamente grossi e quando sbarcano sono bestioni di un metro e ottanta per 100 kg che sanno adoperare benissimo i telefoni pur essendo neonati.

Ma questa è un’altra faccenda, ed è scottante, mi limito a ricordare tutti quei bambini che in Italia non ci arriveranno mai perché sono morti scannati dalle milizie islamiche in Siria o sotto i bombardamenti sauditi nello Yemen, di quelli nessuno si è mai preoccupato.

D’altronde l’Arabia Saudita è membro onorario ONU per i diritti umani.

Ecco, quando pensiamo ai bambini abusati pensiamo anche a loro, soprattutto alle bambine di certi paesi che a 10 anni vengono fatte sposare con uomini di 60 perché è la loro cultura.

Quella cultura che stanno tentando di imporre anche da noi e che dovrebbe diventare la nostra, come disse una certa Laura.

Laura non c’è è andata via…

Cantava quello…

Sì per adesso è andata via ma c’è sempre caso che torni, e come diceva mio zio, che beveva troppo, ma a volte ci azzeccava:

muore il brutto muore il bello muore il bue e l’asinello, muore la gente piena di guai, le idee di [email protected]@da non muoiono mai…

@Almon