Dopo due sopralluoghi e quattro anni di preparazione, assieme a mia moglie, mia figlia e due cani al seguito,ci siamo trasferiti a Tenerife per realizzare i nostri sogni.

Il motivo del trasferimento è legato principalmente alla ricerca di una vita più tranquilla, un clima ottimale tutto l’anno e al fatto che nostra figlia può crescere in un luogo cosmopolita.

Siamo arrivati a giugno 2013 e, tramite mio cognato che viveva qui da due anni, abbiamo affittato una casa a El Mèdano perché, avendo due cani di grossa taglia, è stata l’unica casa che li accettava. [sociallocker]

Appena arrivati a Tenerife abbiamo passato il primo mese a girare per uffici per ottenere tutte le documentazioni richieste; abbiamo comprato una macchina da un Canario che, con nostro stupore, vende sia auto che case che televisioni e così “simpaticamente” abbiamo iniziato la nuova vita.

Siamo molto felici di vivere a El Mèdano perché, essendoci più canari che italiani, ti permette di capire meglio lo stile di vita Canario e il modo che hanno di ragionare; il Canario è come una rosa, quando si apre ne apprezzi tutta la sua bellezza.

I primi due mesi li abbiamo dedicati all’apprendimento della lingua Spagnola, iscrivendoci ad un corso di spagnolo, in quanto, non dimentichiamoci, siamo in Spagna, e se si vuole fare qualsiasi cosa si deve conoscere la loro lingua.


Non conoscevamo praticamente nessuno qui, mio cognato e poi una coppia italiana, il resto era da scoprire e la cosa personalmente mi dava molta curiosità. Le difficoltà iniziali ci sono state, in quanto ci siamo scontrati con la professionalità canaria.

Documenti sbagliati, ore di attesa, container arrivato davanti casa ma… non era il mio…, comunque con la massima serenità veneta, e questo la dice lunga, abbiamo superato questi piccoli particolari. Abbiamo anche scoperto che il significato della parola “mañana” vuol dire “forse, un giorno, chissà”. Il nostro principale obiettivo era di fare in modo che nostra figlia tredicenne riuscisse ad integrarsi, vista l’età critica.

I primi due mesi sono stati molto duri per lei, non conosceva nessuno e voleva tornare in Italia, però l’energia di Tenerife ha fatto la sua magia. Ha avuto la fortuna di avere due ragazze di origine francese ma nate e vissute qui, a Tenerife, come vicine di casa e, non appena ha cominciato la scuola, tutto ha volto nel migliore delle ipotesi. La scuola per i ragazzi è importante per il fatto che si fanno amicizie, ora nostra figlia non tornerebbe più in Italia perché qui è felice, il fatto di essere a contatto con coetanei di tutto il mondo è molto stimolante. Mia moglie ora si è integrata al luogo ed è felice, sta cercando di capire che strada prendere qui, senza fare scelte azzardate ma ponderate. L’isola è ancora piena di opportunità, basta saperle cogliere. Io sono un Mago, ovvero di lavoro faccio il mago prestigiatore, e qui a Tenerife ho coronato il mio sogno di vivere totalmente con la magia. Le Canarie hanno molti hotels e la “magia comica” è molto richiesta e quindi qui ho trovato il mio paradiso, credo di essere l’unico mago italiano comico professionista qui alle Canarie. Il mio lavoro non si ferma agli hotels, ma si espande ai compleanni, bar, eventi, matrimoni, dove c’è bisogno di far divertire gli ospiti arriva Alex Fain! La vita qui è totalmente diversa da quella che facevamo in Italia, in provincia di Belluno pioveva nove mesi all’anno, due nevicava e forse due erano soleggiati e la temperatura arrivava anche a -20°C. Qui già il fatto di potersi affacciare al balcone e vedere l’alba sull’oceano ti da un’energia incredibile, e in più il bel tempo influisce sull’umore. Dopo quattro mesi di vita a Tenerife possiamo dire che siamo felici della scelta coraggiosa che abbiamo fatto, il posto ci piace, abbiamo trovato nuovi amici di svariate nazionalità e ora cercheremo di continuare a vivere qui con la stessa serenità e positività con cui siamo arrivati perché Tenerife è Magica!

suerte

(Alex Fain)[/sociallocker]