STORIE ITALIANE – Prato

Ho conosciuto Angela in una singolare manifestazione culturale al Centro Insular di Turismo a Maspalomas.

Una esposizione rivolta al pubblico di prodotti artigianali artistici della tradizione locale, accompagnati da altri oggetti ma di produzione artistica italiana.

Un confronto frutto di molto lavoro, di grande attenzione da parte di questa gentile signora di origine Siciliana che ha intuito le estrazioni storico culturali delle isole Canarie, debitrici verso la cultura Marocchina e conseguentemente mediterranea.

L’origine della mostra si ritrova anche in grande parte nel suo essere e nella storia personale che nasce dalla volontà e capacità artigianale sviluppata fin da ragazza.

L’aver respirato arte fin da piccola l’ha dotata di una personalità curiosa, esploratrice, elastica, libera, autonoma e anche molto pratica. 

Angela negli anni ha realizzato in Italia oggetti creativi legati in un solo essere ad una materia: il vetro. 


Mosaici, vetri Tiffany e sabbiati, vasi, vetri dipinti per porte e finestre, specchi, orologi, sono frutto delle sue competenze artigianali e dei suoi studi sulla vetrofusione. 

Ha sviluppato all’estremo le sue capacità artistiche realizzando molti oggetti originali.

Conosciuti non solo in Italia.

Tutto ciò si è condensato e realizzato nel progetto di un’associazione culturale ‘Invasioni Creative’. 

Contenitore di progetti, mostre, workshop e attività culturali gestito insieme alla figlia Elide, trentenne che avendo respirato la sapienza materna ha felicemente scelto di collaborare con lei gestendo collaborazioni con studi di interior design e architetti per la realizzazione di oggetti di arredo.

Angela Ciccarello dalla città di Prato dove viveva stabilmente, nel 2015 ha deciso di trasferirsi per una buona parte dell’anno a Gran Canaria. 

E’ stata una scelta autonoma e ponderata.

Dopo aver scartato le altre isole dell’arcipelago ha scelto come residenza Las Palmas.   

Elementi determinanti sono stati: il clima, la salute, il costo della vita e la vicinanza con l’Italia, più la spinta del contemporaneo trasferimento della figlia a Cagliari.

Questa nuova situazione logistica le ha permesso di mantenere parzialmente le attività in Italia e nel contempo pensare in prospettiva ad un trasferimento definitivo.

Angela ha portato con sé, oltre alla sapienza artigianale, molti oggetti frutto della sua storia creativa.

Arrivando a LasPalmas come primo atto si è inserita in una struttura lavorativa di coworking, ‘Sopa de Azul’ che ingloba attività di laboratori artigianali, uffici ed esposizioni di attività creative. 

Inserendosi in questo contesto ha così avuto l’opportunità di conoscere persone,  cultura e capacità degli artigiani dell’isola. 

Il confronto si è rivelato utile per segnare le differenze di mentalità in rapporto all’esperienza passata in Italia.

In fondo la manifestazione del Centro Insular era frutto e somma della sue esperienze.

Una delle capacità di Angela è quella dell’insegnamento, la spinta e la voglia di trasmettere il proprio sapere è uno sfogo naturale che purtroppo in Gran Canaria si è scontrato con la mentalità locale. 

Ormai ha abbandonato l’idea di rivolgersi per l’insegnamento ai Canari, troppo tradizionalisti e non si spostano dalle loro abitudini e consuetudini.

Perciò nasce la trasformazione dell’associazione Italiana no profit in ‘Invasiones Creativas’  con lo scopo di realizzare localmente attività che favoriscano l’inclusione sociale. 

Attraverso la stimolazione e lo sviluppo della creatività individuale, si genererà un network di comunicazione.

Il fine è quello di creare un percorso interdisciplinare utile per promuovere la cultura indipendentemente dai partecipanti all’iniziativa ed al loro luogo di nascita.

Angela da qualche tempo si è trasferita al sud di Gran Canaria, vive a Mogan.

Lo scopo è di avvicinarsi a quel melting-pot di persone provenienti dal nord Europa che compongono gran parte degli abitanti della zona. 

Lei crede nel meticciato e nello scambio costante di culture generatrici di idee e sviluppo.

Invasione Creativas ha come obiettivo la strutturazione di corsi per la lavorazione del vetro, mosaici, pittura, tiffany. Sia in chiave hobbystica oppure per chi lo desidera in misura più profonda.

In collaborazione con la figlia Elide che specificamente si occupa della presentazione di questi progetti per il parziale finanziamento della Comunità Europea.

Madre e figlia sono quasi pronte per iniziare i primi corsi con il mese di settembre.

Attività da svolgere nel week end con un minimo di 12 ore oppure per corsi più approfonditi di 36/48 ore settimanali.   

Tutti i materiali e gli strumenti sono forniti da Invasiones  Creativas con un semplice esborso personale minimo di 100 Euro.

L’obbiettivo a breve di Angela è quello di stabilirsi definitivamente a Gran Canaria con l’incertezza della sua natura nomade.

Infatti è alla ricerca del luogo stabile di residenza nel nord-est di Gran Canaria.

Sono sola e mi basto, sto bene con me stessa, mi sento libera ed ho anche il privilegio ogni tanto di potermi permettere di annoiarmi.

Vittore Castellazzi