28° edizione del Festival Internacional Canarias Jazz & Más Heineken

La 28° edizione del Festival Internacional Canarias Jazz & Más Heineken vedrà la partecipazione di Maceo Parker, pezzo fondamentale nell’evoluzione della musica contemporanea, un musicista senza il quale sarebbe impossibile definire termini come Funk o Groove, un autentico esploratore della musica nera che ha spinto al limite le possibilità del sassofono.

Ci saranno tre concerti offerti da questo incomparabile interprete, a Gran Canaria (18 luglio, Plaza de Santa Ana), Lanzarote (19 luglio, Arrecife) e Tenerife (20 luglio, Puerto de la Cruz).

Parker sarà uno dei circa 30 artisti che faranno parte della line-up di una nuova edizione che si terrà dal 5 al 21 luglio.

Con la consueta offerta combinata di concerti gratuiti all’aperto e altri concerti a pagamento nei principali teatri e auditorium dell’arcipelago, il menù proposto in questa 28° edizione punta ancora una volta su nuovi talenti, figure consolidate, scommesse rischiose e un assortimento di suoni correlati, ma ugualmente diversi e ricchi di luoghi comuni.

Ancora una volta festeggeremo la Noche África (venerdì 5 luglio, Piazza del Pilar a Guanarteme) con le esibizioni di FRA! e Kyekyeku & Ghanalogue Highlife, le due band scelte quest’anno all’incontro Vis a Vis tenutosi in Ghana.


Tra gli artisti confermati per questo 2019 troviamo un buon numero di voci e artiste di sesso femminile, come Karrin Allyson, Sinne Eeg & Peter Sprague, Judith Hill, Miryam Latrece Quartet, Carita Boronska Quartet o il locale ST Fusion.

A questi progetti si uniscono artisti come Avishai Cohen Trio, Tony DeSare, Marquis Hill Blacktet, Ferenc Nemeth Freedom Trio con Lionel Loueke e Chris Cheek, Kennedy Administration, Munir Hossn Quartet, Yuri Honing Acoustic Quartet, Joel Ross, Mamas Gun…. e molte band locali, tra cui sono già confermati ST Fusion o Barreiro Project.

Maceo Parker arriverà alle Isole Canarie con un gruppo formato da Greg Boyer (trombone), Will Boulware (tastiere), Bruno Speight (chitarra), Rodney Skeet Curtis (basso), Nikki Glaspie (batteria) e Darliene Parker (voce).

Nato nel North Carolina 76 anni fa, molti storici della musica moderna gli attribuiscono il funk. Iniziato alla musica dalla sezione fiati di Ray Charles, faceva parte della grande band di James Brown negli anni ’60, per la quale ha creato alcuni dei ritmi più famosi della storia dell’hip hop. Insieme a George Clinton, ha anche creato P-Funk ed è stato un musicista in tour storici e incomparabili di Prince.

Ora, negli ultimi due decenni, Maceo Parker ha goduto di un’entusiasmante carriera da solista, costruendo un nuovo impero funk, fresco e stilisticamente diverso.

Naviga abilmente tra l’anima di James Brown negli anni ’60 e la fantasia di George Clinton nel 1970, esplorando il jazz più morbido e i ritmi dell’hip-hop.

Le sue collaborazioni nel corso degli anni hanno incluso Ray Charles, Ani Difranco, James Taylor, De La Soul, Dave Matthews Band e i Red Hot Chilli Peppers.

Il suo suono senza tempo gli ha dato una base di fan giovani e sempre nuovi.

Insieme a Parker, altra stella di questo festival sarà il contrabbassista israeliano Avishai Cohen, membro del sestetto di Chick Corea negli anni novanta fino a quando non ha formato il proprio gruppo con Mark Guiliana alla batteria e Shai Maestro al pianoforte.

Nella sua lunga carriera, in cui ha firmato più di quindici album, Cohen ha accompagnato, registrato e suonato con un buon numero di musicisti, tra cui Bobby McFerrin, Roy Hargrove, Herbie Hancock, Kurt Rosenwinkel, Nnenna Freelon e Paquito D’Rivera.

Ci saranno quasi 50 concerti sotto un unico marchio, Festival Internacional Canarias Jazz & Más Heineken, che celebra un altro anno grazie alla collaborazione dei comuni di Santa Cruz de Tenerife, San Cristóbal de La Laguna, Adeje, Puerto de la Cruz, Las Palmas de Gran Canaria, Santa Brígida, Puerto del Rosario, Los Llanos de Aridane, e la sponsorizzazione del Governo delle Isole Canarie e dei Consigli di Gran Canaria, Tenerife, La Palma, Fuerteventura e Lanzarote, Casa África, Auditorio de Tenerife Adán Martín, Fundación Auditorio y Teatro de Las Palmas de Gran Canaria, Teatro Leal e Teatro Guiniguada.