Una piattaforma online per commercializzare i prodotti delle Isole agroalimentari

Il Governo delle Isole Canarie, attraverso il Ministero dell’Agricoltura, dell’allevamento, della pesca e delle acque, promuoverà la commercializzazione dei prodotti delle Isole al di fuori dell’Arcipelago attraverso la creazione di una piattaforma “online” che comprende anche la creazione di uno spazio logistico nella Penisola per migliorare l’efficienza nella distribuzione di tali prodotti.

L’iniziativa, sviluppata dalla Gestión del Medio Rural de Canarias (GMR) e dalla società Atos Consulting, una società dedicata alla gestione della trasformazione digitale e allo sviluppo di progetti legati alle tecnologie dell’informazione, che sarà responsabile dello sviluppo delle azioni incluse in questo progetto, è stata presentata dal Ministro ad interim dell’agricoltura, allevamento, pesca e acqua del governo delle Isole Canarie, Narvay Quintero; il direttore di Atos Consulting Canarias, José Manuel Rodríguez Macías, e il CEO di GMR, Juan Antonio Alonso.

L’iniziativa è in linea con il progetto avviato dal governo delle Isole Canarie per migliorare la competitività dei prodotti agroalimentari all’estero, generando nuovi canali di commercializzazione e sostenendo il lavoro di promozione di tali prodotti, come è stato fatto finora in fiere, incontri professionali e canali alberghieri o nel settore della ristorazione.

L’obiettivo della proposta è quello di generare questo canale permanente, attraverso un sito web, che comprende lo sviluppo di software gestionali, nonché tutte le operazioni logistiche tra GMR e il cliente finale.

La progettazione e la manutenzione di questo sito web è pianificata in modo che ogni produttore che aderisce al progetto possa esporre i propri prodotti ed essere conosciuto dai futuri acquirenti, che potranno prendere le disposizioni necessarie per la loro acquisizione attraverso questa piattaforma.

Questo canale sarà ospitato sul sito www.volcanicxperience.com e deve essere tradotto in almeno tre lingue: inglese, francese e tedesco.


Esso avrà caratteristiche segmentate di ciascun prodotto per tipo, origine, produttore, considerazione del prodotto biologico o denominazione d’origine, nonché se non include nella sua composizione il lattosio, lo zucchero aggiunto, il glutine o qualsiasi allergene.

L’idea è che ogni produttore ha il suo spazio in questa piattaforma per presentare la sua azienda, i suoi prodotti e le sue offerte commerciali, attraverso materiale audiovisivo.

Oltre alla generazione del suddetto canale, il progetto prevede la realizzazione di uno spazio logistico sulla penisola che consente la custodia e lo stoccaggio di questi prodotti nelle precise condizioni ambientali di ciascuno di essi, nonché le azioni promozionali necessarie per pubblicizzare la piattaforma ‘online’.

Per quanto riguarda questo spazio logistico, con una capacità iniziale minima di 400.000 chilogrammi all’anno, deve disporre di risorse umane e materiali adeguate per la preparazione degli ordini, l’imballaggio e l’etichettatura.