Fiesta de la Rama (Agaete)

Uno dei principali simboli di identità dell’isola di Gran Canaria è, senza dubbio, la Fiesta de La Rama, ad Agaete.

È la principale festa della città in onore della Madonna di Las Nieves, ed è stata dichiarata Festival di Interesse Turistico Nazionale dal 1972.

Il 5 agosto si celebra la festa principale in onore della Vergine, ma è il giorno prima, il 4 agosto, quando si svolge la Fiesta de La Rama, dove molti ballerini, al ritmo delle due bande musicali del comune, percorrono la città agitando rami in aria, fino a raggiungere il santuario della Vergine di Las Nieves.

La Fiesta de La Rama, secondo alcuni studiosi, potrebbe avere connotazioni simili al rito aborigeno per la richiesta di pioggia fatta dai canari che portavano rami dalla montagna di Tirma per “battere” il mare mentre pronunciavano canti di preghiera a Dio.

Nel caso dell’attuale Festa del Ramo di Agaete i rami vengono consegnati alla Vergine in segno di offerta.

Il gran numero di siti archeologici che si trovano in Agaete conferma la sua rilevanza per l’esistenza di importanti insediamenti preispanici prima della conquista di Gran Canaria, avvenuta alla fine del XV secolo, compiendo un’importante incursione nel porto di Las Nieves, per completare la conquista della parte settentrionale dell’isola.


Dopo la conquista, conclusasi nel 1483, Don Alonso Fernández de Lugo fu eretto sindaco di Agaete e governatore di questa zona.

Fu la devozione alla Virgen de las Nieves, portata dallo stesso Fernández de Lugo, che in seguito diede il nome al luogo, Puerto de Las Nieves.

Il nuovo ordine economico che si è insediato nella zona grazie alle piantagioni di vigneti e ai potenti zuccherifici ha permesso un rapido insediamento della zona e ha collegato il porto di Las Nieves con i mercati europei.

Dal XVI secolo in poi, Agaete fu uno scalo obbligato per le navi dirette verso il nord Europa.

Alberto Moroni