Un’azienda di Murcia assume la gestione dell’isola di Lobos

STV Gestión SL si occuperà della manutenzione, della conservazione dell’isolotto e dell’attenzione al pubblico.

Il servizio costa 719.330 euro, il 30% in meno di quello previsto dal Comune.

La società Murcia STV Gestión SL sarà responsabile della gestione di Isla de Lobos per i prossimi tre anni, un contratto che, eventualmente, sarà prorogato per altri due anni.

Il suo lavoro sulla piccola isola del comune di La Oliva è iniziato questo mercoledì dalle prime ore del mattino presto.

STV Gestión SL si è aggiudicata l’appalto per la manutenzione, la conservazione e il servizio pubblico degli impianti del Parco Naturale dell’Isla de Lobos con l’offerta più bassa tra le sette imprese partecipanti al concorso.

Il Cabildo di Fuerteventura pagherà per i suoi servizi 719.330,41 euro, una cifra a cui dovrà aggiungere 46.756,48 euro di imposta IGIC.


La società di Murcia ha presentato un’offerta inferiore del 30,77% rispetto al budget della gara, pari a 1.039.044,36 euro.

Pertanto, alla luce della situazione, i membri del comitato contraente del Cabildo de Fuerteventura hanno chiesto all’impresa di giustificare la valutazione dell’offerta e di precisarne le condizioni.

STV Gestión SL ha ratificato la validità economica della sua proposta e, per giustificare i costi diretti del servizio, ha fornito uno studio sul bilancio offerto per l’esecuzione del contratto.

Secondo il verbale, l’azienda di Murcia si è impegnata ad assumere due persone.

Le voci di bilancio più elevate corrispondono al trasporto marittimo, in particolare quelle relative allo svuotamento dell’acqua depurata, alla raccolta dei rifiuti e all’approvvigionamento di acqua potabile.

STV Gestión SL ha anche sostenuto nella sua proposta la sua esperienza in lavori simili nella comunità autonoma della Regione di Murcia, dove svolge vari servizi di pulizia in diversi comuni, ma non nei Parchi Naturali.

Inoltre a Fuerteventura fornisce già servizi di pulizia delle strade e strutture comunali per il Comune di Antigua.

Il Cabildo majorero ha stabilito all’inizio dell’anno un controllo all’ingresso dell’isola di Lobos a causa della massiccia inosservanza della capacità di carico, stabilita in poco più di 200 persone contemporaneamente.

Inoltre, la visita dell’isola richiede una registrazione preventiva.

Tuttavia, con i mesi, il controllo si è rilassato.

Bina Bianchini