Fuerteventura ospiterà le riprese di un film di Hollywood

Il presidente delle Isole Canarie, Ángel Víctor Torres, riceve una delegazione, arrivata da Hollywood, guidata dal famoso produttore Kevin de la Noy.

Il presidente si è impegnato questo mercoledì a facilitare i negoziati e il coordinamento tra le diverse amministrazioni delle isole per rendere possibili le riprese di una super produzione hollywoodiana nelle Isole Canarie che si svolgerà nei prossimi mesi, che potrebbe essere “la più grande produzione cinematografica girata in Europa quest’anno”, così ha annunciato.

Le riprese della superproduzione “Los Eternos” si svolgeranno alla fine dell’anno nelle isole di Fuerteventura, Lanzarote e Tenerife, come rivelato dal Governo delle Isole Canarie.

Il film presenta attori e attrici della statura di Angelina Jolie, Richard Madden, Salma Hayek e Kumail Nanjiani, tra gli altri.

Torres ha spiegato che la Surfilm, società di produzione con sede alle Canarie, ha firmato un accordo per le riprese di quest’anno di un nuovo progetto cinematografico alle Canarie che sarà girato inizialmente su tre isole dell’arcipelago.

Il motivo dell’incontro con il presidente delle Canarie è stato quello di chiedere la massima collaborazione istituzionale per la realizzazione di questo progetto, “forse la produzione cinematografica più ambiziosa girata finora nelle Canarie”, ha detto Torres, un impegno di collaborazione che il presidente delle Canarie ha acquisito con un seguito cinematografico guidato dal noto produttore Kevin de la Noy, uno dei più importanti produttori cinematografici, che deve al suo attivo la produzione di film come Batman o Gladiator, tra molti altri.


Si sottolineano i benefici delle Isole Canarie per le riprese di questi film internazionali che inviano all’estero una “magnifica” immagine della nostra terra e sono senza dubbio crediti turistici, e soprattutto portano nelle isole introiti per milioni di euro.

Si prevede che gli incontri delle istituzioni pubbliche canarie con il team di produzione internazionale continueranno nelle diverse isole che diventeranno probabilmente delle location.

Il presidente delle Canarie si è impegnato a dedicare sforzi “affinché più superproduzioni lavorino nella nostra terra in futuro, e perché è necessario che sappiano che abbiamo tutto, abbiamo l’incentivo fiscale, la professionalità e magnifiche enclavi, strategiche e paesaggistiche di primo livello, ma anche formazione ed equipe umane e tecniche per assumere grandi produzioni cinematografiche”.

Alberto Moroni