Il Cammino di Santiago di Gran Canaria (Cammino Giacobeo)

Foto di Rob Legeland

Il Cammino di Santiago di Gran Canaria è decisamente poco conosciuto, ma è uno dei modi più emozionanti per vedere l’incredibile paesaggio dell’interno dell’isola.

Questo itinerario attraversa l’isola da sud a nord partendo dalla spiaggia di Maspalomas (anche se è ufficialmente nel tempio di Tunte dove inizia l’autentico Camino de Santiago) e termina a Gáldar.

Si unisce alle città di Santiago de Tunte e Santiago de los Caballeros de Gáldar.

Nel 1965 Papa Giovanni XXIII concesse alla città di Gáldar una bolla papale.

Questo ha dato alla città gli stessi privilegi di Santiago de Compostela per celebrare l’Anno Santo giacobeo.

Il Cammino di Santiago di Gran Canaria si articola in 3 tappe.


Le tre tappe raggiungono un totale di 73 chilometri.

Ogni tappa ha una diversa lunghezza e difficoltà, ma il paesaggio di vulcani e barranchi ne vale la pena.

Tappa 1: Maspalomas – Ayagaures – Tunte

È la tappa più complessa e intensa del Cammino di Santiago di Gran Canaria.

Il percorso inizia a Playa del Inglés.

Prima di tutto, bisogna seguire le indicazioni per raggiungere l’impianto di trattamento acque Elmasa.

Una volta lì, si deve scegliere tra due varianti.

La prima opzione è quella di continuare lungo il barranco di Vicentes, un percorso più semplice.

La seconda opzione sarebbe quella di percorrere il barranco di Fataga, un’opzione più difficile che raggiunge i 1.161 metri.

Entrambi i percorsi raggiungono Degollada de la Manzanilla.

Da lì, sarà necessario fare una sinuosa discesa fino ad arrivare alla chiesa di Santiago de Tunte.

Tappa 2: Tunte – Llanos del Garañón – Cruz de Tejeda

Questa seconda fase è un po’ più semplice della precedente.

La tappa inizia lasciando Tunte in direzione di La Degollada de Cruz Grande.

In questo itinerario troverete un tratto di grande bellezza all’altezza di Paso de la Plata, poco prima di raggiungere i Llanos de la Pez.

In questo percorso, ci saranno di nuovo due opzioni.

La prima porta al punto più alto dell’isola, il Pico de las Nieves.

La seconda è quella che scende verso il Llanos de Garañón.

Questo sentiero continua fino alla Cruz de Tejeda, dove si gode di una splendida vista sulle rocce Nublo e Bentayga.

Tappa 3: Cruz de Tejeda – Pinos de Gáldar – Santiago de los Caballeros

Questa è l’ultima tappa del Cammino di Santiago di Gran Canaria.

Per continuare questo percorso è necessario prendere un sentiero che parte da un laghetto del paese.

Questo sentiero raggiunge la Degollada de las Palomas.

Una volta lì, prendete una pista forestale verso la Cruz de los Moriscos.

In questo tratto troverete l’affascinante Monumento Naturale di Montañón Negro.

In questa sezione è necessario utilizzare alcune strade come la GC-21, GC-702, GC-220 e GC-2.

Dopo aver attraversato un sottopassaggio, Gáldar sarà già visibile.

Seguendo le vie Betejuí e Tagororor raggiungerete la destinazione finale: la Chiesa di Santiago de los Caballeros.

Bina Bianchini