10 cose da sapere quando vengono emesse le allerte di fenomeni costieri

10 cose da sapere quando vengono emesse le allerte di fenomeni costieri

Alla luce di questa situazione, è importante tenere conto di alcune raccomandazioni:

Proteggete la vostra casa da possibili invasioni di acqua di mare.

Evitate di posizionarvi all’estremità di pontili o frangiflutti, non rischiate di scattare fotografie o video vicino a dove le onde si infrangono.

Evitare la pesca nelle zone a rischio.

Non guidare su strade vicino alla linea della spiaggia.

Non nuotate mai su spiagge appartate o spiagge che non conoscete a sufficienza, perché ci possono essere forti fenomeni di risacca.


Evitare di fare il bagno su spiagge con bandiera rossa, in zone con forti onde e postumi di una sbornia, o senza servizi di sorveglianza e di soccorso.

Evitare le pratiche sportive e nautiche in zone di alto mare e non accamparsi sulla spiaggia in caso di allarme tempesta.

Se cadete in acqua, allontanatevi da dove si infrangono le onde, chiedete aiuto e aspettate di essere salvati.

Se si cerca di uscire e si è spazzati via dalle onde, cercare di calmarvi, non nuotare controcorrente e lasciatevi andare. Le correnti costiere di solito perdono intensità in altri tratti ed è allora che si dovrebbe nuotare.

Se siete sulla terraferma e vedete che qualcuno è caduto in acqua, gettate una corda con un galleggiante, o qualsiasi altro oggetto a cui potete aggrapparvi.

Informare immediatamente l’1-1-2.