El Puertillo, una spiaggia da sogno a nord di Gran Canaria

In questa zona si può godere di una spiaggia sabbiosa, con due grandi piscine naturali di roccia, spettacolari rocce laviche nere intorno alla baia e un fantastico tramonto.

In questa estate 2019 le Isole Canarie hanno ottenuto la cosiddetta “Bandiera Blu” in 49 zone costiere, in 43 spiagge e 6 porti, e sono diventate la sesta comunità in Spagna dove sventola il drappo della balneazione d’eccellenza.

Le spiagge premiate nel caso dell’Isola di Gran Canaria sono: Sardina a Gáldar, El Puertillo e Los Charcones ad Arucas, Las Canteras a Las Palmas de Gran Canaria, Hoya del Pozo, Melenara, Salinetas e La Garita a Telde, El Burrero a Ingenio, la spiaggia di Arinaga ad Agüimes e a San Bartolomé de Tirajana le spiagge di San Agustín, Maspalomas, Meloneras e El Inglés.

Playa El Puertillo, a nord di Gran Canaria, è una spiaggia di sabbia, con due grandi piscine naturali, spettacolari rocce laviche nere intorno alla baia e un fantastico tramonto.

La spiaggia di El Puertillo è relativamente facile da raggiungere in auto dirigendosi verso nord sulla GC-813 in direzione Arucas oppure si può raggiungere con il servizio pubblico.

Playa El Puertillo generalmente è frequentata dalla gente del posto, mentre i surfisti e gli appassionati di immersioni si spingono un po’ più lontano nella baia.


Le due baie sono divise da scogliere chiamate Los Chacones dai locali e sono un rifugio quando, a partire da mezzogiorno, la spiaggia si allunga man mano che il mare si ritira, e si affolla.

Qui si possono sperimentare da vicino e senza immergersi, le grandi onde perché si rompono direttamente sulle rocce spruzzando i bagnanti.

Le spiagge sono dotate di servizio di salvamento; i bagnini riconoscibili dalle magliette giallo acceso sono in servizio tutto il giorno.

Anche gli utenti con disabilità motorie possono andare in spiaggia, poiché il tratto di Punta de Bañaderos ha due grandi piscine di roccia i cui pendii sono stati cementati e sono state aggiunte rampe, in modo che anche le persone in sedia a rotelle possano entrare in acqua senza sforzo.

Le piscine sono ideali per chi ama nuotare in acque più tranquille, ma bisogna fare attenzione ai bordi delle piscine che possono essere molto scivolosi.

Per un aperitivo, sul lungomare ci sono diversi piccoli ristoranti e un chiosco aperti tutto il giorno.

Marta Simile