Alla ricerca di rotte nuove per le Canarie

Il Cabildo di Tenerife negozia con altre compagnie le rotte che Ryanair cesserà di operare a gennaio.

Questo è stato confermato dal responsabile della zona, José Gregorio Martín Plata, che ha aggiunto che ci sono aziende, come Jet2, che si è già impegnata ad aumentare la sua capacità con Belfast (Irlanda del Nord), o WizzAir, che ha annunciato un nuovo collegamento con Varsavia (Polonia).

Il Cabildo di Tenerife ha già avviato trattative con altre compagnie aeree per la fornitura delle rotte che Ryanair cesserà di operare a partire dal prossimo 8 gennaio.

Martin Plata ha detto che i contatti sono stati presi finora in modo “discreto”, al fine di continuare a salvaguardare l’obiettivo principale, che è quello di non perdere connettività o competitività rispetto ad altre destinazioni.

Il presidente Insular, Pedro Martin, che ha promosso un’alleanza con il governo regionale e altri consigli per questo tema, ha sottolineato che il lavoro di squadra che si sta facendo dal giorno in cui hanno saputo le intenzioni di Ryanair sta dando i suoi frutti, in modo che questa situazione non influisca sui turisti o sui residenti.

Martin assicura di essere “preoccupato” per le perdite di posti di lavoro che si verificheranno con la partenza della compagnia aerea irlandese dall’arcipelago, ma confida che gli sforzi di tutte le istituzioni coinvolte porteranno alla possibilità che questi lavoratori possano continuare a lavorare sull’isola dove vivono.


In ogni caso ha chiarito che Ryanair non lascerà definitivamente l’arcipelago, infatti, ha aggiunto che continuiamo a sperare che la Compagnia riconsideri la sua decisione, dal momento che molte delle rotte sono molto vantaggiose dal punto di vista economico, essendo sempre state completamente affollate.