Il Governo delle Isole Canarie dice no agli inceneritori nel Pircan

Il Ministro della Transizione Ecologica, José Antonio Valbuena, ha ordinato la soppressione del controverso paragrafo che aveva lasciato aperta la possibilità di ricorrere a tale risorsa inquinante.

Il nuovo Governo delle Isole Canarie, ora presieduto da Ángel Víctor Torres (PSOE), chiuderà la porta all’uso degli inceneritori nel nuovo Piano dei Rifiuti Insulari (Pircan), il cui progetto, preparato dall’esecutivo di Fernando Clavijo (Coalizione Canaria), prevedeva tale possibilità.

L’attuale Ministro della Transizione Ecologica, José Antonio Valbuena, ha spiegato che ha dato ordine di rimuovere dal documento finale tutto l’articolo 7.3.2., contro il quale aveva già presentato accuse quando era consigliere di sostenibilità del Cabildo de Tenerife.

Anche se pubblicamente negato dal predecessore di Valbuena, Nieves Lady Barreto, il paragrafo era, in realtà, un nuovo tentativo di installare inceneritori nelle Isole Canarie dopo il precedente fallimento.

Va ricordato che al paragrafo 7.3.2, si legge che il Pircan è chiaramente pensato per il massimo riutilizzo e riciclo di materiali e prodotti, che è la più grande sfida verso una società sostenibile, ma allo stesso tempo risulta necessario garantire la corretta gestione dei rifiuti attualmente prodotti.

Il testo prosegue poi specificando che occorre tener conto del fatto che le condizioni di lontananza, insularità e frammentazione territoriale limitano, a causa dell’esistenza di barriere tecnologiche ed economiche, oggettivamente le capacità del mercato quando si tratta di poter assorbire determinati rifiuti e sottoprodotti derivanti da rifiuti.


Si passa poi alla menzione delle direttive europee, ad esempio la Direttiva 2010/75/UE del 24 novembre 2010 sulle emissioni industriali, che stabilisce disposizioni per gli impianti di incenerimento e coincenerimento dei rifiuti, per passare alla legislazione nazionale.

In questo senso, viene citato il capo IV del regio decreto 815/2013 sulle emissioni industriali applicabile agli impianti di incenerimento e coincenerimento dei rifiuti che inceneriscono o co-inceneriscono rifiuti solidi o liquidi.

Ora Valbuena ha mantenuto la promessa elettorale di chiudere le porte all’uso degli inceneritori.

Ha fatto rimuovere un articolo così controverso dal nuovo Pircan, piano che sarà senza dubbio il documento chiave per il trattamento dei rifiuti nelle isole per i prossimi anni.