La criminalità cresce del 6,4% nelle Isole Canarie

Gli omicidi sono dimezzati (da 18 a 9)

Le varie forze di polizia che operano nelle Isole Canarie hanno ricevuto nel primo semestre dell’anno segnalazioni di 47.148 reati, il 6,4% in più rispetto allo stesso periodo del 2018, con aumento della criminalità in tutte le Isole, secondo i dati del Ministero dell’Interno.

Tra gennaio e giugno la criminalità è aumentata del 3,4% a Tenerife (20.348 reati registrati in questo periodo), del 9,2% a Gran Canaria (19.023), 1,3% a Lanzarote (3.373), 13,2% a Fuerteventura (3.161), 9,1% a La Palma (887), 37,5% a La Gomera (165) e 30,0% a El Hierro (91).

Le quattro grandi città dell’Arcipelago hanno chiuso il semestre con un aumento della criminalità del 10% o più.

Las Palmas de Gran Canaria è stata teatro di 8.216 reati, il 10,0% in più, Santa Cruz de Tenerife, 4.981, 11,4% in più; La Laguna, 3.088, 11,9% in più e Telde, 2.513, 16,1% in più.


Nonostante l’aumento del numero totale di reati, le statistiche sulla criminalità nelle Isole Canarie in questi sei mesi mostrano un calo nella maggior parte dei reati più gravi.

Gli omicidi sono diminuiti della metà (da 18 a 9), le aggressioni sessuali sono diminuite del 34,6% (da 52 a 34), il traffico di droga del 13,4% (da 359 a 311), i furti nelle case e nei negozi sono diminuiti del 22,9% (da 2.704 a 2.085) e i furti con violenza o intimidazioni del 2,6% (da 732 a 713).

Anche i furti di veicoli si sono ridotti dell’1,9% (da 622 a 610) e il taccheggio dell’8,4% (da 14.260 a 13.058).

Tuttavia, il numero di reati contro la libertà sessuale è salito da 364 a 460 (+26,4%), quello dei tentativi di omicidio o omicidio da 16 a 19 (+18,8%), e quello dei reati di lesioni e risse da 472 a 561 (+18,9%).

La maggior parte dell’aumento della criminalità nelle Isole Canarie è dovuta ai reati compresi nella sezione “altri reati”, che sono aumentati del 18,4%, passando da 24.775 a 29.322 casi.

In Spagna nel suo complesso, la criminalità è aumentata del 4,3% nella prima metà dell’anno, con un totale di 1.070.401 reati.

Nelle statistiche nazionali, l’aumento delle rapine violente è impressionante, con un aumento dell’11,3%, con aumenti del 30,5% nella città di Barcellona e del 9,1% nella capitale, Madrid.

Nelle Isole Canarie, questo tipo di furto è stato ridotto nelle tre maggiori città delle isole: 23,5% a Las Palmas de Gran Canaria (da 187 a 143 casi), 1,1% a Santa Cruz de Tenerife (da 88 a 87 casi) e 15,5% a La Laguna (da 58 a 49 casi).

D’altra parte, le rapine sono quasi raddoppiate a Telde, città che ha registrato un aumento del 5,7% (da 14 a 26 casi).

Claudia Di Tomassi