La Spagna non è il paese europeo con il maggior numero di giorni festivi

La Spagna è in fondo alla classifica dei paesi dell’Unione Europea con il maggior numero di giorni festivi.

Secondo la risoluzione della Direzione Generale del Lavoro pubblicata  nella Gazzetta Ufficiale dello Stato, il calendario lavorativo per il 2020 comprende un totale di 12 festività nazionali, le stesse del 2019, di cui solo 8 si terranno congiuntamente in tutta la Spagna come quest’anno.

In particolare, le 8 festività nazionali che saranno celebrate in tutta la Spagna sono: mercoledì 1 gennaio (Capodanno), lunedì 6 gennaio (Epifania del Signore), venerdì 10 aprile (Venerdì Santo), venerdì 1 maggio (Festa del Lavoro), sabato 15 agosto (Assunzione della Vergine), lunedì 12 ottobre (Festa Nazionale di Spagna), martedì 8 dicembre (Immacolata Concezione) e venerdì 25 dicembre (Natività del Signore).

Altri due giorni festivi comuni, il 1° novembre (Ognissanti) e il 6 dicembre (Festa della Costituzione spagnola), cadono di domenica, pertanto le comunità autonome possono spostare la celebrazione al lunedì successivo o in un altro giorno.

Così, lunedì 2 novembre 2020 sarà festivo in Andalusia, Aragona, Asturie, Castilla-La Mancha, Estremadura e Madrid, che sono le comunità che hanno deciso di spostare la festa di Ognissanti.

Allo stesso modo, lunedì 7 dicembre  sarà un giorno di vacanza  in Andalusia, Aragona, Asturie, Asturie, Isole Baleari, Isole Canarie, Castiglia e León, Estremadura, Madrid, Murcia, Navarra e La Rioja, così come nelle città autonome di Ceuta e Melilla.


Il resto delle comunità hanno scelto di spostare la festa del 6 dicembre, che cade di domenica, in altri giorni dell’anno.

A Pasqua, 9 aprile, Giovedì Santo, sarà vacanza in tutte le comunità autonome ad eccezione di Catalogna e Valencia, mentre giovedì 19 marzo (San José) sarà solo una vacanza in Castilla-La Mancha, Valencia, Galizia, Murcia, Navarra e Paesi Baschi.

Inoltre, sabato 25 luglio (Santiago Apóstol) sarà una vacanza solo in Galizia e nei Paesi Baschi.

In questo modo, in ogni regione e città autonoma, nel 2020 si avranno 12 giorni di vacanza, comprese quelle comuni a tutta la Spagna, che possono essere sostituite o meno, e le vacanze locali che sono 2 giorni.

La Spagna è in fondo alla classifica dei paesi dell’Unione Europea con il maggior numero di giorni festivi.

Si evince dai dati pubblicati dalla Banca centrale europea per il periodo compreso tra il 1990 e il 2020.

Tra le principali economie europee, solo la Germania ha un numero medio di giorni festivi inferiore a quello della Spagna.

Gli altri, come la Francia, il Regno Unito o i Paesi Bassi e la Polonia, hanno più vacanze del paese iberico.

Claudia Di Tomassi