TREKKING: A TEJEDA POR LA ISA

Vediamo un percorso medio, sempre circolare, in modo da lasciare la macchina al parcheggio. La passeggiata è tranquilla lungo il fianco nord-est di La Caldera e non richiede una grande forma fisica, il percorso è rinnovato ed è ben condizionato. Vale anche la pena visitare, a metà percorso, Tejeda. Poi il ritorno in salita è comodo, ma va fatto con i tempi opportuni (stiamo a 1.500 metri s.l.m.). Partendo da Maspalomas il navigatore consigli di prendere la strada che passa per Fataga, Tunte, San Bartolomé de Tirajana, partendo da Vecindario, invece, conviene quella che passa per Tafira, Santa Brigida. Comunque ponete sul navigatore Cruz de Tejeda. Qui giunti c’è un ampio parcheggio, dotato di bagni pubblici. Tejeda si trova a 1.049 m.s.l.m..

Punto di partenza: dal parcheggio si vedono due ristoranti, alla destra dell’Asador grill de Yolanda prendiamo la stradina in salita con il selciato in pietra. Partiamo da Cruz de Tejeda, 1.509 m.s.l.m..

Intersecheremo strade importanti; GC-15 km 24,5. L’autobus è il 305 . 

Fino qui (Cruz de Tejeda → Tejeda il tempo previsto è di 1h30m). Totale percorso 3h30m.

Chi dovesse essere stanco o, comunque, non dovesse più avere voglia di tornare a piedi può prendere l’autobus 305 e tornare a Cruz de Tejeda. La fermata dell’autobus si trova accanto alla stazione di servizio situata all’uscita di Tejeda.

Dislivello: 480 m. sia in discesa che in salita.


Difficoltà: abbastanza semplice, qualche breve tratto in discesa dove fare un po’ di attenzione per non scivolare.

Entrati nella stradina di cui sopra, proseguiamo per il percorso PR-GC-40 che all’inizio ha il pavimento di pietra e sale per un po’ e dopo 2 minuti troviamo un bivio: a sinistra – che non prendiamo – si va alla gola di Becerra; noi andremo a destra per un percorso abbastanza stretto che, se i segnali non sono stati modificati, è indicato con SL (sentiero locale).

Il sentiero scende lungo un percorso quasi parallelo alla strada che vediamo sotto e poi, dopo circa cinque minuti di cammino, vede sulla destra del senso di marcia un piccolo burrone. Fate attenzione! A sinistra, possiamo vedere alcune specie di piante che aderiscono al muro e, un po’ più tardi, quello che sembra essere una cisterna o un possibile forno sotto il livello del sentiero.

Pochi metri più avanti e dopo aver sceso alcune scale scolpite nella roccia, raggiungiamo la strada GC-156, che dobbiamo attraversare. Prima di attraversarla a 20-25 metri sulla sinistra vediamo una piccola costruzione in pietra che vedremo meglio da sotto; noi proseguiremo attraverso l’apertura del guard-rail dove prosegue il sentiero in discesa che dobbiamo percorrere. Più avanti, guardando indietro in alto, vedremo la costruzione in pietra, che probabilmente fu usata come casa cantoniera per la costruzione della strada.

La strada continua, passando prima vicino a un piccolo burrone, tra grandi eucalipti e poi, accanto a un muro di pietra, che lasciamo a sinistra.

Da qui i panorami sono spettacolari, (il Morro de la Fogalera di fronte a noi, dietro di esso, il Roque Nublo e il Frate, sulla destra il Roque Bentayga, in basso, sullo sfondo, la città di Tejeda e, più a sinistra, le Casas del Lomo). Continuiamo a scendere, sempre con una pendenza moderata, per attraversare di nuovo un altro piccolo burrone e continuiamo scendendo. Qui notiamola presenza di cespugli che, per dimensioni e densità, diventano piccole foreste.

Solo 10 metri ci separano dalla strada principale (GC-156), dove svolteremo di nuovo, questa volta a sinistra. Circa 25 m. più avanti, dobbiamo entrare in una pista che troviamo sulla destra, proprio accanto a un cartello in pietra dove è scritto: Finca de La Isa II – l’ingresso della fattoria sulla destra che dobbiamo trascurare. Camminando lungo questa pista e lasciando case e terrazze alla nostra destra, proseguiamo tra muri di pietra, osservando a sinistra alcuni stagni d’acqua.

Passando da una recinzione metallica, svoltiamo di nuovo a sinistra e poi, tra un muro di pietra e una casa, riconnettiamoci con la strada che conduce dalla Cruz de Tejeda alla città omonima.

Sulla sinistra, troviamo una pista inizialmente asfaltata che porta all’eliporto.

Prima di arrivare a questo, prendiamo una strada sterrata sulla destra con la quale continuiamo a scendere, questa volta con il maestoso Roque Bentayga di fronte. Circa 200 metri più in basso, di fronte a una piccola pianura, giriamo di 45 ° a destra e, tra alcuni muri di pietra, continuiamo ad avanzare. La vegetazione rimane la stessa: principalmente ginestra e tabaibas, che si estendono su entrambi i lati del sentiero che è ormai ampio e con una pendenza moderata, continua fino a quando non vediamo una croce da dove è possibile avere una splendida vista sulla città di Tejeda.

In leggera discesa, lungo una strada asfaltata in tratti arriviamo al centro di Tejeda, passando vicino alla vecchia scuola.

Per il ritorno, chi non vuole tornare in autobus o percorrere la stessa strada, può proseguire sulla GC-60 fino alla rotonda di Artenara, giriamo a destra verso la GC-15 e la lasciamo 100 m. dopo una pista in cemento che devia a sinistra. Da questo, c’è una strada sterrata sulla destra che diventa una vecchia strada reale sulla sinistra. La strada sale descrivendo molte curve attraverso uno splendido paesaggio, a 700 m. procediamo alla sua sinistra (pareti laterali). Ancora 300 m. e arriviamo di nuovo al GC-15, saliamo per 500 m. fino a una rotonda e giriamo a sinistra; le pareti laterali indicano dove inizia la fase finale. Su una collina coperta di genisti saliamo al paese di Cruz de Tejeda (per la seconda parte del percorso 2h).

Per mangiare a Tejeda

Texeda Brewery & Restaurant (4,5 su 5)

Avenida Almendreros 25, 35360 Tejeda – +34 928 66 66

La Dorotea (4,5 su 5)

Plaza De Nuestra Señora Del Socorro, 6, Tejeda – +34 600 53 71 24

Casa del Caminero (4,5 su 5)

Avenida de los Almendreros 5, 35360 Tejeda – +34 609 16 69 61

A Cruz de Tejeda

Restaurante Asador Grill de Yolanda  (4 su 5)

Calle Cruz de Tejeda, s/n, 35328 – Cruz de Tejeda – +34 928 66 62 76

Bar Cafeteria CA’Faustino  (4 su 5)

Cruz de Tejeda, Frente Al Parador de Tejeda, Cruz de Tejeda – +34 670 47 34 85

di Stefano Dottori