La Haría Extreme Lanzarote ospiterà il Campionato del Mondo di corsa in montagna 2020

Foto da www.hariaextreme.com

Il Presidente della World Mountain Running Association, Jonathan Wyat, ha ufficializzato la nomina dopo aver effettuato un sopralluogo sul terreno destinato all’evento sportivo di Lanzarote.

La decima edizione della manifestazione, che si terrà nel 2020, coinciderà con la celebrazione del Campionato del Mondo della World Mountain Running Association, associazione alla quale la IAAF (International Athletics Federation) affida il trail running.
La scelta è stata confermato nei giorni  scorsi durante una cerimonia tenutasi negli Jameos del Agua, dove il presidente della WMRA, il neozelandese Jonathan Wyatt, dopo aver visionato in prima persona il terreno dell’Haría Extreme Lanzarote, ha reso ufficiale la designazione mondiale 2020.

All’evento hanno partecipato anche il direttore generale dello sport del Governo delle Isole Canarie, Manolo López, il consigliere sportivo del Cabildo de Lanzarote, Francisco Aparicio, il sindaco di Haría, Alfredo Villalba e Sergio Garasa come membro del Consiglio Mondiale WMRA.

Foto da www.hariaextreme.com

Wyatt, che detiene sette titoli mondiali di corsa in montagna, è stato incaricato di dare la notizia dopo un fine settimana di valutazione del percorso nel comune di Haría.
Per la prima volta in 36 anni, la Coppa del Mondo avrà sede in Spagna e in particolare a Lanzarote che si è dimostrata una meta turistica all’altezza di ospitare un Campionato del Mondo di corsa in montagna.

Le Isole Canarie hanno colto questa opportunità di combinare sport e avventura e sono riuscite ad essere un punto di riferimento per attirare migliaia di persone agli eventi sportivi.

Il presidente della WMRA ha confermato che l’organizzazione è stata in grado di realizzare un buon evento e che la preoccupazione per la mancanza di alte montagne a Lanzarote, è stata fugata con un sopralluogo sull’isola.


Foto da www.hariaextreme.com

Ha poi aggiunto, che verrà confermato lo schema da avviare nei prossimi mondiali di Coppa del mondo in Argentina per unificare la breve e lunga distanza nello stesso fine settimana.

Il direttore generale dello sport del governo delle Isole Canarie, Manolo Lopez ha dichiarato con entusiasmo che verrà dimostrata al mondo la capacità di Lanzarote e delle Isole Canarie di organizzare questo tipo di eventi e che gli organizzatori saranno all’altezza del compito.

In rappresentanza del Cabildo de Lanzarote, anche il suo consulente sportivo Francisco Aparicio ha voluto esprimere la grande gioia con cui è stato accolto l’appuntamento e ha garantito che da parte del Cabildo ci sarà tutta la collaborazione per dare un’immagine ottimale di Lanzarote dal punto di vista sportivo, turistico ed economico.

Emozione anche nelle parole del sindaco Alfredo Villalba che ha ricordato che, nonostante Haría sia un piccolo municipio, ha potuto contare per 9 anni su un sostegno istituzionale e personale straordinario che hanno permesso di ottenere questo risultato.

Alla presentazione ha partecipato anche Sergio Garasa, membro del Consiglio Mondiale della WMRA, che ha fornito alcuni dettagli sportivi su quello che sarà il Campionato del Mondo 2020.

Ci sarà una prova Junior di 6 chilometri, con tra i 400 e i 600 metri di pendenza positiva accumulata, e una Vertical Classica di 10 chilometri a partire da Famara, alla quale si cercherà di dare la più grande pendenza positiva possibile.

Inoltre, ha spiegato, l’attuale percorso della Maratona sarà mantenuto per il Campionato di lunga distanza, con 44 chilometri e 1.900 metri di dislivello positivo accumulato.

Con questi ingredienti, la Haría Extreme Lanzarote ospiterà la gara più importante dell’anno nel calendario WMRA 2020, che per la prima volta nei suoi 36 anni di storia si terrà in Spagna.

Daniele Dal Maso