Arriva la chirurgia cardiovascolare a Lanzarote

L’Ospedale Molina Orosa aggiunge la chirurgia cardiovascolare alle sue specialità.

Due professionisti vengono incorporati per implementare l’Unità di Emodinamica e si occupano di patologie che fino ad ora non avevano copertura a Lanzarote e che è essenziale per sostenere l’Unità di Emodinamica che sarà istituita nel corso del prossimo anno.

In questo modo, i medici Edmundo Elvira Utrilla e Frank Fernández Sáenz, che hanno una vasta esperienza in questo campo in diversi ospedali, hanno iniziato la loro attività lo scorso dicembre e stanno implementando il servizio per rispondere a varie patologie che fino ad ora non potevano essere curate sull’isola.

L’inserimento di questa nuova specialità farà sì che i pazienti che fino ad ora erano stati indirizzati all’ospedale di riferimento di Gran Canaria per il trattamento di patologie arteriose e venose e quelli che sono in attesa di valutazione saranno curati a Lanzarote.

Entrambi gli specialisti hanno iniziato il mese scorso a partecipare alle consultazioni relative a queste patologie, così come ai casi di emergenza e agli interventi chirurgici cardiovascolari.

L’Unità di Emodinamica, il cui progetto è già stato elaborato, occuperà uno spazio di quasi 150 metri ed è concepita come una sala multifunzionale in cui verranno eseguiti emodinamica, elettrofisiologia, impianti di dispositivi come stent coronarici e pacemaker, oltre a consentire l’esecuzione di procedure di radiologia vascolare o di cardiologia interventistica a scopo diagnostico e/o terapeutico, compresa l’attenzione urgente ai codici infarto e ictus.


Oltre all’inserimento dei due specialisti, è prevista la formazione del personale infermieristico di Lanzarote, con l’obiettivo di integrarli pienamente nell’Unità di Emodinamica e di occuparsi delle patologie cardiovascolari.