Arrecife avrà i primi quattro punti di ricarica elettrica per auto nel 2020

La capitale di Lanzarote avrà i primi punti di ricarica elettrica pubblici nel nuovo anno.

Arrecife, capitale dell’isola della Biosfera, finora non disponeva di queste strutture pubbliche.

Il gruppo governativo guidato dal popolare sindaco Astrid Perez, ha indetto una gara pubblica per il servizio di installazione, gestione e manutenzione di questi 4 punti di ricarica elettrica, che saranno situati nel viale, accanto al Municipio di Arrecife, negli annessi dell’edificio della Casa della Gioventù e dei Servizi Sociali (una delle zone più importanti di connettività stradale di Arrecife per la sua posizione sulla Via Medular), e nel Parco Industriale di Arrecife Lloret Llinares, dove si trovano gli edifici e le strutture di Vías y Obras e del Parque Móvil.

Il Consiglio Comunale di Arrecife ha pubblicato lo scorso 27 dicembre il bando ufficiale di gara nella Piattaforma Appalti Pubblici dove si riflette che le aziende interessate avranno tempo fino al 31 gennaio 2020 per formulare le loro proposte economiche e tecniche.

Insieme a questa gara, il Comune di Arrecife, ha pubblicato il capitolato d’oneri per la fornitura di 8 nuovi veicoli elettrici che andranno alla flotta municipale, che mira ad un importante rinnovamento, ha detto il consigliere comunale di Vías y Obras, Roberto Herbón.

Il Comune di Arrecife ha stanziato un investimento di 319.500 euro (tasse incluse) per queste acquisizioni, attraverso la gara d’appalto in due lotti.


Le aziende aggiudicatarie hanno 4 mesi di tempo per la fornitura e l’installazione, come indicato nelle clausole pubblicate nella Piattaforma per gli appalti pubblici.

Il sindaco ha sottolineato che questa gara per il miglioramento del Parque Móvil Municipal fa parte del piano di investimento e di miglioramento che il suo gruppo governativo sta attuando da quando è entrato in carica nel giugno dello scorso anno. 

La gara per l’acquisto di questi 8 veicoli si aggiunge alle gare per la manutenzione della flotta di veicoli della Polizia Locale e delle Guaguas Municipali indette nell’estate dello scorso anno.

Claudia Di Tomassi