Cicar aggiunge i primi veicoli elettrici alla sua flotta di auto a noleggio

Il rent a car ha presentato i primi 20 veicoli elettrici alla sua flotta di auto a noleggio senza conducente nell’Arcipelago e ha installato punti di ricarica per i suoi clienti in tutti gli aeroporti delle Isole.

La flotta di autonoleggio di Cicar nell’Arcipelago si è ampliata in questi giorni con i primi 20 veicoli elettrici dell’Arcipelago. 

La cerimonia di presentazione si è svolta nel Museo Internazionale d’Arte Contemporanea – Castello di San José, ad Arrecife (Lanzarote), alla quale hanno partecipato, tra le altre autorità, il Presidente del Governo delle Canarie, Ángel Víctor Torres, il Presidente del Cabildo di Lanzarote, María Dolores Corujo, membri del Parlamento, la maggior parte dei sindaci e una grande rappresentanza del mondo imprenditoriale, culturale e sportivo dell’isola.

Nel suo breve intervento, Mamerto Cabrera, CEO di CICAR, società appartenente al gruppo imprenditoriale Cabrera Medina, ha affermato che nei prossimi mesi verranno gradualmente incorporati nella flotta nuovi veicoli elettrici, contribuendo così a ridurre le emissioni di sostanze inquinanti nell’atmosfera e a combattere i cambiamenti climatici.

L’autonomia di ogni veicolo è compresa tra i 300 e i 400 chilometri, ha detto Mamerto Cabrera, quindi il tipo di cliente a cui le auto non inquinanti sono destinate, tenendo conto che il numero di stazioni sulle isole da ricaricare è ancora limitato, è un autista che noleggia la macchina per uno o due giorni. 

Il prezzo giornaliero per il noleggio, in linea di principio, sarà simile a quello del veicolo utilitario che utilizza carburante. 


L’azienda installerà inoltre punti di rifornimento negli aeroporti delle Isole e nei suoi uffici commerciali in tutto l’Arcipelago, e stipulerà accordi con diversi hotel in modo che questi veicoli possano essere riforniti di carburante durante la notte.

La principale società di autonoleggio dell’arcipelago aveva già 36 auto ecologiche, comprese quelle elettriche e ibride.

Cicar investirà circa due milioni di euro in nuove acquisizioni elettriche.

Il presidente dell’esecutivo canario ha elogiato l’impegno di Lanzarote “per la sostenibilità e il veicolo del futuro”, e ha sottolineato la necessità di un cambiamento delle abitudini della popolazione in materia di consumo energetico, per il quale saranno aiutati da bonus e incentivi da parte della pubblica amministrazione.

Allo stesso modo, ha affermato che l’intero settore pubblico canario deve incorporare veicoli di questo tipo nelle proprie flotte e che bisogna fare uno sforzo per implementare rapidamente i punti di ricarica in tutta la geografia canaria.

La presidente del Cabildo di Lanzarote, María Dolores Corujo, ha sottolineato che CICAR “sta compiendo un passo molto importante che permette l’introduzione di veicoli a zero emissioni in un settore come quello dell’autonoleggio”.

Bina Bianchini