Un monumento alla dimenticanza e all’abbandono

Un capolavoro dello scultore canario Tony Gallardo, il monumento in omaggio alla Costituzione, situato accanto alla vecchia sede comunale di San Bartolomé de Tirajana, è trascurato da oltre un decennio.

Tristezza e dolore.

Questo prova la vedova di Tony Gallardo (1929-1996) riguardo alla situazione di abbandono del monumento in omaggio alla Costituzione eretta in Campo Internacional de Maspalomas.

Mela Campos, riferendosi alla scultura in pietra vulcanica situata nell’omonima piazza, accanto ai vecchi uffici del Municipio di San Bartolomé de Tirajana, ha detto che è stata una delle opere a cui il marito ha dedicato più tempo e lavoro.

La voce di Mela Campos che chiede più attenzione per questa spettacolare scultura, si unisce a quella di altre persone che sollecitano un intervento urgente che eviti un ulteriore deterioramento di questa costruzione, la cui inaugurazione ufficiale è avvenuta 30 anni fa.


Considerata uno dei monumenti più notevoli della Magna Carta di tutto il paese, sia per le sue dimensioni che per i materiali utilizzati nella sua costruzione, nel design e nella qualità artistica, la rappresentazione scultorea del giuramento della Costituzione di re Don Juan Carlos del 1978. Attualmente è divenuta oggetto del disprezzo di alcuni graffitari che hanno lasciato la loro impronta a lettere bianche sulla parte superiore del dorso, e dei vandali che hanno portato via la maggior parte delle lettere in bronzo con il nome Omaggio alla Costituzione, posto alla base.

Le immagini contenute in questa scultura hanno tutte una spiegazione.

La figura del re che sottomette il potere alla volontà del popolo si esprime nel significato della pietra, simbolo della solidità delle istituzioni, e nell’acqua come fonte di vita, che allude alle virtù vivificanti della Magna Carta.

Il monumento appare senza la leggenda Omaggio alla Costituzione, e senza la spettacolare cascata che tanto ha attirato l’attenzione al momento dell’inaugurazione più di un decennio fa.

Secondo Pedro José Franco, ex tecnico comunale del Patrimonio Storico di San Bartolomé, la presentazione del progetto del monumento, della relazione e degli schizzi avvenne nel gennaio 1988, i lavori iniziarono un anno dopo, nel gennaio 1989, e fu ufficialmente inaugurato il 12 gennaio 1990.

Lo spazio si chiamava già Plaza de la Constitución, per decisione del Municipio di San Bartolomé de Tirajana del dicembre 1986.

Il giardino intorno non è stato trascurato, anche se alcune delle luci e delle strutture del luogo mostrano un evidente degrado, come conseguenza dell’abbandono che interessa un punto strategico del Sud.

Roberto Trombini