La Graciosa inizia a sfruttare le tecnologie delle energie rinnovabili

La Graciosa inizia a sfruttare le tecnologie delle energie rinnovabili grazie al progetto europeo

Il progetto REACT prevede l’installazione di 20 unità di autoconsumo, che genereranno 60 kW di energia solare, il 5% del fabbisogno dell’isola.

La Graciosa ha ospitato il 25 gennaio scorso la presentazione del progetto europeo Renewable Energy for self-sustainable island CommuniTies (REACT) a tutti i residenti dell’isola.

L’incontro, che si è svolto nella sala parrocchiale di Caleta de Sebo, è stato presentato dal consigliere delegato dell’ottava isola, Alicia Paez, che insieme ai rappresentanti dei vari partner ha spiegato ai cittadini cos’è questo progetto.

Victor Sanchez e Kurt Engel, dell’Associazione degli installatori elettrici di Las Palmas (AIELPA), Carlos Lopez di Fenie Energy, Pablo Sarrasin e Carimo Osman di Suministros Orduña; e Veronica e Alejandra Zerpa di Comet Technology, hanno presentato i dettagli del progetto, che mira ad aumentare la sicurezza energetica e a migliorare la sostenibilità energetica e ambientale delle isole attraverso la strategia volta a massimizzare lo sfruttamento delle tecnologie delle energie rinnovabili.


Come riportato dal Consiglio Comunale di Teguise, durante la riunione è stato spiegato che parte di questo progetto, sovvenzionato al 100%, sarà realizzato sull’isola di La Graciosa, e consisterà nell’installazione di 20 apparecchiature di autoconsumo da 3,02 kWp con accumulo, il che significa una generazione di 60 kW di energia solare (il 5% della domanda dell’isola), dove l’utente non avrà alcun costo di installazione e di materiali. 

Il Concistoro sottolinea che il progetto, che si svilupperà in modo parallelo anche in altre isole europee, come l’isola di Aran (Irlanda) e l’isola di San Pietro (Italia), è stato ben accolto dagli assistenti, che hanno espresso il loro sostegno e interesse a partecipare alla stessa e a cominciare a sfruttare questo tipo di energie per il proprio uso.

Bina Bianchini