VADEMECUM DELLA CESSIONE DELL’AZIENDA (DEL TRASPASO DE NEGOCIO)

La cessione dell’azienda (traspaso de negocio) obbliga il “promittente compratore” a porre in essere una serie di attività (legali, fiscali e amministrative), il cui epilogo è rappresentato dal cosiddetto cambio de titularidad della licenza amministrativa, che si realizza davanti al funzionario del comune competente.

La cessione dell’azienda si potrà considerare conclusa, quindi, solo dopo che le parti interessate abbiano depositato la documentazione richiesta dal Comune, e firmato il relativo documento davanti al responsabile dell’Ufficio competente (ricordiamo che ogni Comune regola tale aspetto attraverso ordinanze municipali).

Per chiarire la dinamica del procedimento, è opportuno, in questa sede, analizzarne gli aspetti essenziali, con l’obiettivo di informare scrupolosamente chi abbia intenzione di comprare un’attività commerciale degli adempimenti da eseguire, per evitare, in particolar modo, il pagamento di somme di danaro che potrebbero essere difficilmente recuperate.

In primo luogo, si consiglia di evitare pagamenti anticipati, soprattutto nel caso in cui sia individuata un’attività commerciale mediante INTERNET. Ciò per varie e ovvie ragioni. Se il “promittente compratore” decidesse di avviare una trattativa, è necessario anzitutto comprovare la veridicità dell’informazione attraverso “persone qualificate” (ovviamente si tratta di tecnici come notai, avvocati o commercialisti), iscritte ai relativi Albi.

L’iscrizione all’Albo del professionista crea una tutela a favore del promittente compratore, che potrà rivalersi nel caso di negligenza o colpa grave dello stesso.

Al contrario, l’assistenza da parte di terze persone “non qualificate”, circoscriverebbe (sempre in caso di negligenza o colpa) in concreto la garanzia del promittente compratore e, di conseguenza, limiterebbe la possibilità di poter agire nei confronti delle stesse. Si consiglia quindi, a coloro che siano interessati all’acquisto, di non anticipare somme di danaro, in quanto le verifiche, oggetto di esame, si possono riassumere in:
a. Verifica del contratto di locazione
b. Verifica della licenza amministrativa


Si tratta, in definitiva, di un’indagine di breve durata. Infatti, nel caso sub a) è necessario assicurarsi che la proprietà del locale sia disposta a firmare un nuovo contratto di locazione o rinnovare il vigente. Si consiglia di verificare se esistono debiti pregressi generati dal mancato pagamento di canoni, o se abbiano iniziato uno sfratto per morosità. Anche in tal caso occorre affidarsi ad un professionista. Mentre nel caso sub b) occorre verificare la situazione della licenza amministrativa recandosi direttamente o mediante terze persone debitamente autorizzate presso l’Ufficio del comune competente per territorio.
Cicconi & Asociados – Studio legale e tributario