Il sindacato della Guardia Civil critica la carenza di agenti nel porto di Arinaga

 

E’stata creata un’unità di undici agenti della Guardia Civil per il presidio del porto di Granadilla, che non ha attività, e non per il porto di Agüimes, che, invece, ha movimento di merci e navi.

La Guardia Civil ha creato un’unità composta da undici agenti ai quali sono stati assegnati ai compiti di ispezione fiscale e di sicurezza nel porto di Granadilla a Tenerife, che non ha praticamente alcuna attività.

Al contrario, non è stata creata un’unità fissa di agenti per il porto di Arinaga, nel comune di Granadilla di Agüimes, che ha traffico di merci e navi.

Il porto di Arinaga nel 2019 ha totalizzato un movimento di 258.774 tonnellate, per lo più merci, in misura minore pesce fresco, e approvvigionamento di acqua e carburante per le navi, secondo i dati forniti dall’Autorità Portuale.


Analogamente, il numero di navi è stato di 104 lo scorso anno, rispetto alle 77 del 2018.

Per quanto riguarda le rinfuse solide, il numero è stato di 10.340 tonnellate nel 2018 e di 153.116 lo scorso anno, grazie all’arrivo della società Yecasa, che ha bisogno di più infrastrutture e personale per l’attività che svolge nel porto.

Nonostante queste cifre sulla circolazione delle merci, non c’è una presenza fissa della Guardia Civil nel porto di Arinaga.

L’Associazione Unificata della Guardia Civil (AUGC) si è rammaricata che l’istituto abbia creato un’unità di undici agenti per il porto industriale di Granadilla, nel comune di Tenerife di Granadilla de Abona, e non nel porto di Arinaga.

Fonti dell’AUGC hanno indicato che gli undici agenti sono stati spostati all’aeroporto di Tenerife Sur perché non c’è praticamente nessuna attività nel porto industriale di Granadilla.

Sebbene il porto di Granadilla sia controllato dalla Polizia Portuale, con uno o due agenti, la protezione fiscale delle merci spetterebbe alla Guardia Civil.

Per quanto riguarda i membri dell’unità del porto di Granadilla, il Comando della Guardia Civil di Santa Cruz ha previsto che questi agenti, ora assegnati all’aeroporto, ritornino in servizio alla struttura portuale.

Fonti consultate dal Comando della provincia di Las Palmas hanno confermato ad Arinaga c’è la Polizia Portuale e in questo porto opera l’unità della Patrulla Fiscal del Puesto Principal (Pattuglia Fiscale del Posto Principale) di Vecindario, nel comune di Santa Lucia de Tirajana.

L’AUGC ritiene insufficiente il lavoro della Patrulla Fiscal perché questa unità ha solo cinque elementi ed è responsabile di Arguineguín, Mogán, Castillo del Romeral, Pasito Blanco, Telde e Puerto Rico, oltre ad Arinaga e Santa Lucía.

Fonti dell’Unione hanno criticato anche la mancanza di agenti che esiste in altri luoghi essenziali dell’isola.

Non esiste un’unità fissa nel porto di Agaete, nonostante il traffico di merci e passeggeri che ha. La sorveglianza viene effettuata solo Puesto de Agaete o dalla Patrulla Fiscal del Santa María Guía

Il sindacato ha anche citato come esempio di carenze il fatto che nel 1989 la Guardia Civil aveva 62 agenti nel porto di La Luz e Las Palmas de Gran Canaria, mentre il numero attuale è di 52, secondo i dati pubblicati dal Comando.

Ovvero, in trent’anni il numero degli agenti è stato ridotto di dieci, nonostante la quantità di passeggeri, container e movimenti di merci si sia moltiplicato.

L’AUGC ha anche colto l’occasione per sottolineare che la Guardia Civil ha tra i 400 e i 500 agenti nella provincia di Las Palmas, ma manca di un piano di adeguamento alle effettive necessità del territorio, come altre amministrazioni. Molte unità hanno una carenza di agenti del 20 per cento.

L’unità del Servizio di protezione della natura (Seprona) del Puesto Principal de Vecindario è composta da un solo agente, invece che da cinque, come dovrebbe essere. In questo caso si ha, quindi, una carenza dell’80%.

Redazione