La vita continua, a porte chiuse, a Poema del Mar

L’acquario rimane chiuso a causa della crisi sanitaria causata da COVID-19, ma continua a lavorare per garantire il benessere di tutti gli animali e condividere contenuti attraverso i suoi social network.

Anche Poema del Mar ha chiuso i battenti da quando è stato dichiarato lo stato di allarme, ma la vita continua all’interno delle sue strutture.

Così, il personale lavora quotidianamente per garantire il benessere di tutti gli animali e l’acquario invita i suoi seguaci e i visitatori a immergersi ogni giorno in una nuova avventura attraverso i suoi social network.

In linea con la filosofia della Compagnia Loro Parque, la priorità del Poema del Mar è quella di garantire che gli animali che vivono nelle sue strutture abbiano preservate le loro esigenze e continuino a ricevere tutte le cure necessarie per garantire il loro massimo benessere.

Inoltre, l’acquario si impegna a far sì che il personale lavori con tutte le misure preventive raccomandate dalle autorità per mantenerle in buona salute.

Finché dura la quarantena, tutti gli interessati potranno continuare a visitare virtualmente le strutture del Poema del Mar grazie alle pubblicazioni che il team dell’acquario sta realizzando sui social network con l’hashtag #EnCasaConPoemaDelMar, attraverso il quale potranno immergersi attraverso le diverse mostre, imparare curiosità sulle sue enigmatiche specie e scoprire le meraviglie nascoste negli oceani, nei mari e nei fiumi del pianeta.


Si tratta di un’iniziativa congiunta con Loro Parque, che ha anche rafforzato i suoi contenuti digitali con l’hashtag #EnCasaConLoroParque e che viene accolta molto bene dai suoi seguaci di tutte le età con contenuti che rafforzano l’importante lavoro che questi centri di conservazione della fauna selvatica svolgono in termini di benessere degli animali, protezione delle specie in via di estinzione, educazione e sensibilizzazione.

Due tartarughe speronate africane passeggiano nell’acquario.

Approfittando del fatto che il Poema del Mar è chiuso al pubblico, Miguela e Fernanda, due tartarughe speronate africane, hanno lasciato la loro struttura per esplorare l’acquario.

Questa attività fa parte di un programma di formazione che è stato proposto dai loro custodi e con il quale le razze hanno visitato i loro vicini; hanno camminato sopra un cenote messicano; hanno incontrato i personaggi di Alla ricerca di Nemo, e hanno persino visto squali nell’impressionante Deep Sea.

Potete vedere il video completo qui: https://www.facebook.com/poemadelmar/videos/882409645554338/