Storico calo dei prezzi della benzina nelle Isole

Storico calo dei prezzi della benzina nelle Isole a causa della bassa domanda

Il costo per litro di carburante si è ridotto in media dell’8% nell’Arcipelago dall’inizio della quarantena.

I prezzi dei carburanti hanno subito un calo storico nelle Isole Canarie a causa della non meno brusca riduzione della domanda.

Il confinamento e la paralisi dell’attività produttiva hanno lasciato i distributori di benzina delle isole senza la stragrande maggioranza dei clienti.

Tuttavia, la causa di questo improvviso calo dei prezzi, ovvero la pandemia di coronavirus, è la stessa che impedisce ai cittadini di trarre maggiore vantaggio da un carburante più economico, in quanto i veicoli difficilmente escono dai garage.

Se le tariffe attuali verranno mantenute quando le auto torneranno sulle strade, riempire un serbatoio da 55 litri – quello che ha la maggior parte delle auto – sarà cinque euro più economico rispetto a prima.


Ma i prezzi normalmente riprenderanno a salire non appena la domanda si riprenderà.

Il 21 gennaio, quando si è verificata l’epidemia originale del coronavirus in Cina, il litro di benzina senza piombo a 98 ottani costava in media 1.179 euro nelle stazioni di servizio delle Isole.

Era leggermente più costoso nella provincia di Las Palmas, 1,19 euro, che a Santa Cruz de Tenerife (1.168).

Una differenza storica che si verifica nei diversi tipi di carburante e per la quale non c’è mai stata una spiegazione condivisa.

In ogni caso, quei 1,179 euro che in media costava il litro di benzina 98 prima della comparsa del Covid-19 ora è sceso a 1.088 euro – in cifre di mercato per questo ultimo giovedì – in meno di tre mesi.

Un calo del 7,7%, che è ancora maggiore nel caso della benzina e del diesel a 95 ottani.

Il litro di benzina 95 – sempre tenendo conto del prezzo medio di tutto l’Arcipelago – costava prima della crisi sanitaria 1,055 euro, e oggi costa già meno di un euro (0,9655 euro).

Il calo dei prezzi è dell’8,5%.

E lo è ancora di più nel caso del diesel, che è diventato più economico dell’8,8%.

Il litro di gasolio era pagato a 1,025 euro e ora è pagato a 0,9145.

Nella provincia di Tenerife, i prezzi medi per litro finora in aprile sono stati di 1,059 euro per la benzina a 98 ottani, 0,934 euro per 95 ottani e 0,896 per il gasolio.