Turismo de Gran Canaria lancia la campagna #muchoporvivir

Turismo de Gran Canaria lancia la campagna #muchoporvivir per raggiungere il cuore della popolazione dell’isola.

Il pezzo principale è un video rivolto al turismo interno, un mercato che ci si aspetta sia tra i primi a riprendersi dalla crisi.

L’azione fa appello al senso di orgoglio degli isolani di vivere su un’isola che sarà sempre lì per loro.

L’Ente del Turismo di Gran Canaria ha lanciato una campagna rivolta direttamente al cuore dell’isola, poiché #muchoporvivir farà emergere i sentimenti della gente per la terra e manterrà vivo il loro legame con l’isola.

Li farà anche aspettare il momento in cui potranno goderne di nuovo in tutto il suo splendore, ha spiegato l’Assessore al Turismo del Cabildo de Gran Canaria, Carlos Álamo.


In un contesto in cui lo Stato ha annunciato una nuova estensione del confino dei cittadini, il Cabildo di Gran Canaria vuole lanciare il messaggio che l’isola è ancora lì, presente nei loro cuori per goderne.

Ogni giorno che passa è un giorno in meno per tornare alla normalità.

La campagna ruota attorno al concetto di conversazione tra madre e figlia attraverso un dispositivo elettronico, l’unico modo per comunicare dall’isolamento forzato dallo stato di allarme.

Con l’avanzare della videochiamata, la storia ruota e rivela il vero rapporto tra questa madre e la figlia, che farà sì che la giovane donna abbia la pazienza di aspettare il tempo necessario per condividere nuovamente il cielo, la terra e il mare di Gran Canaria.

Il video combina anche immagini spettacolari della natura di Gran Canaria con altre riprese che alludono agli home video che sono diventati parte della vita quotidiana in questi giorni di reclusione.

Si crea così un dialogo tra queste immagini più professionali e spettacolari e quelle dei dilettanti che riflettono situazioni accattivanti e quotidiane, come passeggiare sulla spiaggia di Las Canteras con la famiglia, prendere le onde in una spiaggia nel sud o semplicemente giocare con i bambini all’aria aperta.

La campagna sarà trasmessa sui profili dei social network dell’Ente del Turismo di Gran Canaria e sarà accompagnata da un rafforzamento sui media digitali regionali, sulla carta stampata, su spot radiofonici e televisivi.

Oltre a questo primo video, che sarà tradotto anche in inglese, tedesco, francese e italiano, sono stati prodotti sei brevi pezzi sotto forma di pillole destinate a specifici segmenti turistici, per raggiungere quei viaggiatori interessati al turismo urbano, naturalistico, sportivo, familiare, domestico e straniero, dei i quali l’isola sarà in attesa.

I dati del Turismo delle Isole Canarie relativi al turismo locale/interno, nel 2019 hanno registrato un aumento del 15,4% rispetto all’anno precedente, il che significa che 1.715.111 residenti delle Canarie hanno trascorso la notte in hotel o appartamenti all’interno dell’Arcipelago.

Redazione