Le Isole Canarie approvano nuove misure economiche e aiuti

Le Isole Canarie approvano nuove misure economiche e aiuti per i lavoratori autonomi di fronte alla crisi di Covid-19

Il Consiglio di Governo delle Canarie ha approvato un decreto legge sulle misure straordinarie economiche, finanziarie, fiscali e amministrative per proteggere il tessuto produttivo dell’Arcipelago – in particolare i lavoratori autonomi e le PMI – e per semplificare le procedure burocratiche di fronte alla crisi del coronavirus.

Il decreto legge, elaborato dal Ministero delle Finanze, del Bilancio e degli Affari europei, contiene decine di misure per mitigare l’impatto della pandemia sull’economia delle Isole Canarie, tra cui la creazione di una linea di aiuti per un importo iniziale di 11 milioni di euro a copertura del 30% della base contributiva minima del sistema di previdenza sociale per i lavoratori autonomi e marittimi.

Questa misura, che integra quella approvata dal governo spagnolo, garantisce il pagamento dell’intero importo del beneficio straordinario approvato per la cessazione dell’attività.

L’Esecutivo ridurrà anche le procedure amministrative per la gestione degli aiuti o delle sovvenzioni, oltre a snellire la gestione del bilancio per far fronte più immediatamente ai costi associati a Covid 19.

Le principali misure previste dal decreto legge, a seconda del dipartimento responsabile della sua attuazione, sono le seguenti

 


Dipartimento delle finanze, del bilancio e degli affari europei 

-Emergenza nell’elaborazione delle modifiche dei contratti già firmati, necessarie per provvedere alla tutela delle persone e al resto delle misure adottate dal Governo delle Isole Canarie per trattare con Covid-19.

-Sospensione del trattamento delle procedure di appalto pubblico in corso a seconda della fase in cui si trovano, ad eccezione di quelle strettamente legate ai fatti che giustificano lo Stato di Allarme, indispensabili per la tutela dell’interesse generale o per il funzionamento di base dei servizi.

-elaborazione con procedura d’urgenza di quelle pratiche contrattuali che sono state avviate prima dello Stato di Allarme o una volta che lo stesso è stato decretato.

-Rapidità dei sussidi diretti. Durante il periodo dello Stato di Allarme non sarà richiesta l’autorizzazione del Governo prevista dall’art. 27, comma 1, della Legge 12/2019 sui Bilanci Generali della Comunità Autonoma e sarà sufficiente l’approvazione del titolare del ministero competente.

-Il Governo può autorizzare pagamenti anticipati di natura extra-bilancio da imputare ai contratti da stipulare nell’ambito della procedura d’urgenza.

-Miglioramento degli aiuti derivati dalla crisi.  Durante il periodo di validità dello Stato di Allarme, l’importo totale massimo o stimato delle richieste di sussidio può essere aumentato senza essere soggetto alle norme previste dall’articolo 14.4 del decreto che disciplina il regime di sussidio delle Canarie.

-Misure straordinarie di carattere finanziario. Il Ministro delle Finanze avrà la responsabilità di autorizzare gli opportuni crediti per fornire un’adeguata copertura delle spese legate a Covid-19.

-Gli stanziamenti di bilancio per coprire le spese necessarie alla gestione della situazione di crisi sanitaria saranno di natura estendibile.

-Debito a breve termine. Al fine di garantire la necessaria liquidità della Pubblica Amministrazione della Comunità Autonoma, possono essere disposte operazioni di finanziamento per una durata non superiore ad un anno con un limite del 20% degli stanziamenti iniziali di spesa non finanziaria dell’esercizio.

-Misure specifiche per l’SGC. La società Gestión de Servicios para la Salud y Seguridad en Canarias S.A. è autorizzata a organizzare operazioni di credito per il finanziamento delle spese originate nel Sistema Sanitario delle Isole Canarie derivanti dall’emergenza sanitaria pubblica.

-Il Ministro del Tesoro è autorizzato a modificare i termini di presentazione delle dichiarazioni, degli autoaccertamenti, delle comunicazioni e delle domande in materia fiscale.

Dipartimento della Pubblica Amministrazione 

Il decreto legge approvato comprende le iniziative promosse dal Dipartimento delle Pubbliche Amministrazioni, della Giustizia e della Sicurezza nei confronti dei dipendenti pubblici, sui mezzi telematici per lo svolgimento di bandi e riunioni degli organi collegiali del Governo delle Canarie e sui mezzi telematici per bandi e riunioni di contrattazione collettiva.

Tra le altre azioni, sono incluse:

-Gli organi collegiali del Governo delle Canarie e gli altri enti che compongono il settore pubblico autonomo possono essere costituiti, convocati, tenere le loro sedute, adottare accordi e inviare verbali a distanza.

I tavoli di negoziazione possono essere costituiti, convocati, tenere le loro sedute, adottare accordi e inviare verbali a distanza.

-Mobilità volontaria e obbligatoria e scambi di lavoro. La Dirección General de la Función Pública offrirà ai dipendenti pubblici del gruppo Administración General, indipendentemente dal servizio civile legale o dal rapporto di lavoro che hanno, la possibilità di effettuare la mobilità funzionale volontaria, a tempo pieno o parziale, al Dipartimento o all’ente autonomo che ne abbia fatto richiesta per coprire le esigenze di servizio che possono derivare dalla situazione generata dal COVID-19.

-Ordinazione di una mobilità forzata per l’espletamento di funzioni, compiti o responsabilità che possono essere diversi da quelli corrispondenti alla loro abituale attività o funzione in questo o in un altro ufficio o ente pubblico quando, a causa del loro maggiore volume temporaneo o per altri motivi temporanei, non possono essere sufficientemente assistiti dal personale che svolge in modo permanente le mansioni o le funzioni loro assegnate. Il personale pubblico che è soggetto a questa mobilità rimarrà in questa situazione fino a quando non saranno state risolte le cause che l’hanno determinato. Entrambi i tipi di mobilità rispettano l’organismo e la specialità nel caso dei funzionari pubblici, e la categoria professionale nel caso del personale professionale. Essi continueranno a ricevere la retribuzione del loro posto, che sarà pagata dal consiglio o dall’ente pubblico in cui hanno prestato servizio.

-Autorizzazione alla Dirección General de la Función Pública ad adottare provvedimenti straordinari per la gestione del servizio civile e degli scambi di manodopera dell’Administración General al fine di coprire le esigenze di servizio che possono sorgere.

 

Ministero dell’Economia  

Come già detto, e questo è anche l’obiettivo principale del decreto legge regionale approvato dal Consiglio direttivo, la priorità del piano d’azione del Ministero dell’Economia regionale è anche quella di mitigare le conseguenze economiche e sociali dell’emergenza sanitaria causata dalla COVID-19 con un primo pacchetto di azioni volte, nella fase iniziale di questa crisi, a tutelare i lavoratori e la sopravvivenza delle imprese delle Isole Canarie.

-Aiuto autonomo per completare il beneficio straordinario del governo spagnolo ai lavoratori autonomi dovuto alla cessazione della loro attività, con il contributo del restante 30% della base contributiva minima, che si aggiunge al 70% da parte dello Stato fino a raggiungere l’importo totale, il 100%.

Franco Leonardi