Le Isole Canarie diventano la destinazione del primo volo sicuro

Le Isole Canarie diventano la destinazione del primo volo sicuro con passaporto sanitario digitale

Il Ministro del Turismo del Governo delle Isole Canarie, Yaiza Castilla, ha annunciato che un’applicazione mobile chiamata “Hi+Card”, creata da un’azienda canaria, è stata selezionata dall’UNWTO (l’Organizzazione Mondiale del Turismo) per lanciare il progetto del passaporto sanitario digitale.

Si tratta di un vero e proprio passaporto sanitario digitale che memorizza le cartelle cliniche e permetterà ai passeggeri di viaggiare in sicurezza, con la tracciabilità dei propri dati.

Le Isole Canarie saranno la destinazione del primo volo pilota, con i passeggeri monitorati dall’applicazione sanitaria sicura e gratuita chiamata “Hi+Card”.

L’informazione è stata trasmessa dal Direttore Generale dell’Organizzazione Mondiale del Turismo, UNWTO, Zurab Pololikashvili al Ministro del Turismo del Governo delle Isole Canarie, Yaiza Castilla.

Quest’ultima ha chiarito che questa grande notizia si inserisce nel quadro della collaborazione avviata tra le due istituzioni per sviluppare misure a sostegno della ripresa del turismo nelle Isole Canarie come destinazione sicura.


Yaiza Castilla ha sottolineato che si stanno compiendo i passi necessari affinché i passeggeri possano viaggiare in tutta tranquillità e le compagnie aeree possano, a loro volta, aumentare la capacità dei voli.

Grazie a questa applicazione, i viaggiatori di questo volo pionieristico, che si svolgerà il prossimo luglio, avranno un profilo digitale unico sul proprio smartphone.

Un ente sanitario, accreditato dal Ministero della Salute, caricherà le informazioni mediche.

Secondo Antonio López de Ávila, co-fondatore di Hi+Card e CEO di TDDS (Tourism Data Driven Solutions), in questo modo si evita la possibilità di creare falsi profili o di manipolare le cartelle cliniche.

Le informazioni verranno direttamente registrate, in modo criptato e sicuro, nei profili degli utenti.

Il progetto ha ottenuto il sostegno di Zurab Pololikashvili e della sua organizzazione, inoltre il massimo rappresentante dell’UNWTO ha detto di ritenere la strategia molto interessante perché tiene conto dell’intera catena del valore turistico.

Ha espresso apprezzamento all’Assessore al Turismo del Governo delle Canarie, in quanto l’Arcipelago è la prima regione a rivolgersi a loro per presentare un progetto così completo per il recupero dell’attività.

A questo proposito, Yaiza Castilla ha informato il rappresentante internazionale che le Isole Canarie aspirano a diventare un laboratorio globale per la riprogettazione dei protocolli di sicurezza turistica, prima applicandoli nelle Isole e poi condividendoli con altre destinazioni turistiche nel mondo.

L’esperienza pilota dovrebbe iniziare presto e le Isole Canarie sono state scelte per realizzarlo a livello mondiale.

La “Hi+Card” fa parte delle soluzioni che l’Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO) sostiene sulla base dell’impegno assunto nei confronti del Governo delle Isole Canarie per aiutare la ripresa del turismo nel mondo.

Si tratta di un’iniziativa canaria, di portata globale, legata a Turisfera, il cluster di innovazione delle aziende canarie, e realizzata da Air Institute and Tourism Data Driven Solutions (TDDS) in collaborazione con l’Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO).

Claudia Di Tomassi