Giù le mani dai pensionati

Allarmismo tra i pensionati Ex Inpdap si sentono nell’aria brutte voci per i pensionati all’estero e non solo.

Michela Scafetta

In questi giorni molti, degli aderenti e non,  ci stanno contattando preoccupati per le notizie uscite su molti giornali on-line, in merito alla sentenza della Corte Europea con la quale a due pensionati italiani Ex Inpdap è stata negata la defiscalizzazione in Portogallo.

Orbene, diciamo subito che trattasi di un caso diverso dal ricorso organizzato nella persona del Presidente dell’A.P.I.C.E (Associazione Pensionati Italiani e Connazionali all’Estero) Giuseppe BUCCERI, in collaborazione con lo studio Legale Scafetta di Roma.

Innanzitutto, la Corte Europea è stata interessata direttamente dal giudice di I grado della Corte dei Conti, scavalcando il II grado (Corte dei Conti di Appello) e la Corte Costituzionale.

Giuseppe Bucceri con Michela Scafetta

Inoltre, l’elemento del contendere si è limitato alla validità, o meno, all’estensione dell’esonero della tassazione ai pensionati italiani Ex Inpdap residenti in Portogallo; la Corte Europea, pertanto, altro non ha potuto che soffermarsi all’analisi del trattato per evitare le doppie imposizioni in vigore tra Italia e Portogallo, confermandone la validità. 

Il nostro obiettivo non è la validità del trattato, ma la disparità di trattamento che ha portato alla stesura del contratto.


Ecco perché fondamentale sarà l’esito che la Corte Costituzionale vorrà fornirci sul quesito se sia legittimo, o meno, che i pensionati INPS puri (serie A) ed Ex Inpdap (serie B) siano, agli occhi del Governo Italiano, posti su due livelli differenti.

Vorremmo precisare che oggi è possibile ottenere la defiscalizzazione in tutti gli STATI ai pensionati di “SERIE B” solo ed esclusivamente dopo aver ottenuto la cittadinanza, mentre con la sola residenza fiscale (183 gg.) negli Stati di  TUNISIA-SENEGAL-CILE E AUSTRALIA.

Continuiamo fiduciosi la nostra battaglia.

Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci: [email protected]

Ufficio STAMPA APICE Dr. Stefano DOTTORI