I voli tra le isole saranno al 100% della capacità a partire da lunedì

L’ERTE nel sottosettore dei trasporti riguardano più di 15.000 lavoratori e il governo si aspetta che vengano prorogati fino alla fine dell’anno.

Il ministro dei lavori pubblici, dei trasporti e dell’edilizia abitativa del governo delle Canarie, Sebastián Franquis, ha annunciato questo venerdì in Parlamento che i voli tra le isole – sono già 40 al giorno – funzioneranno al 100% a partire da lunedì.

In un’audizione parlamentare richiesta dal Gruppo Nazionalista ha precisato di avere “tutte le garanzie” da parte della società che ora gestisce il servizio (Binter) che tutti i protocolli sanitari ordinati dall’UE siano rispettati, per cui sarà tolta la limitazione del 50% dei posti a sedere, così come il comitato scientifico che consiglia l’Esecutivo.

Franquis ha indicato che il trasporto “è stato essenziale e strategico” durante lo stato di allarme per “combattere” il virus e “mantenere i segni vitali” dell’economia e ha sottolineato che la mano del Ministero dei Trasporti e i consigli comunali lancerà un fondo di emergenza per aiutare le aziende di trasporto pubblico terrestre.

Per quanto riguarda il trasporto marittimo, ha detto che sarà “aperto nelle prossime settimane” con la Penisola e le Isole Canarie secondo la domanda e ha valutato che non ci sono stati problemi di carenza durante lo stato di allarme.

Per quanto riguarda il settore taxi, ha garantito che ci sarà uno “sforzo economico” da parte del Governo a cui spera di aggiungere una linea specifica di aiuti e la manutenzione della piattaforma tecnologica, ad esempio.


Franquis ha inoltre sottolineato che l’approvazione dell’ ERTE nel settore dei trasporti è stata “molto importante”, con quasi 20.000 concessi, interessando un totale di quasi 15.000 lavoratori – più di 3.000 nel settore dei taxi – e con l’obiettivo di poterla prorogare fino alla fine dell’anno.

dalla Redazione