Come reclamare per la cancellazione di viaggi, concerti e servizi

Il Ministero del Consumo lancia un sito web per l’assistenza a fronte della prevista “marea di reclami” (avalancha de reclamaciones).

Un sito web per assistere i consumatori e gli utenti interessati durante lo stato di allarme che hanno bisogno di informazioni sui loro diritti, una volta riattivate le procedure amministrative.

Il portale fornisce informazioni su come presentare reclami nel processo di acquisto e vendita e di contrattazione di beni e servizi.

Attraverso un sistema di domande basato su centinaia di ipotesi, gli utenti possono ottenere informazioni sui loro diritti, nonché scoprire come e dinanzi a quali organismi presentare le loro lamentele in ciascun caso.

Il Ministero del Consumo ritiene che questo strumento “sarà un elemento chiave di fronte alla prevedibile valanga di dubbi e reclami” e, in coordinamento con le comunità autonome e le istituzioni statali con poteri di gestione dei reclami, si propone di fornire informazioni sulle procedure di risoluzione dei conflitti tra consumatori e imprese.

Il Ministro dei Consumatori, Alberto Garzón, ha tenuto un incontro con le comunità per analizzare l’attenuazione della crisi in cui si è deciso di intensificare il coordinamento per rispondere a milioni di potenziali reclami derivanti dalla crisi sanitaria.


Il web “consumidorescovid19.gob.es” si propone come uno strumento “intuitivo, facile e accessibile a tutti i cittadini, con o senza conoscenze tecniche o legislative”, come riportato dal Ministero.

È accessibile da qualsiasi dispositivo digitale con un browser web.

Il portale di consultazione si basa su standard internazionali di usabilità e sulla normativa spagnola sull’accessibilità del web.

La pubblicazione di questo portale da parte di Consumo coincide con l’inizio del periodo in cui i consumatori e gli utenti possono tornare a compiere azioni soggette a una certa tempistica, come l’esercizio del diritto di recesso negli acquisti ‘online’.

Per gli acquisti o le acquisizioni effettuate prima dello stato di allarme, anche il termine per l’esercizio dei diritti che possono assisterli sarà riattivato a brevissimo.

Lo scopo del portale web è quello di fornire ai consumatori informazioni sui loro diritti e sui termini stabiliti per esercitarli.

Un altro obiettivo è quello di alleviare l’onere delle richieste telefoniche di informazioni da parte dell’Amministrazione Centrale e delle rispettive autorità dei consumatori delle Comunità Autonome.

Bina Bianchini