Luglio e agosto al completo a la Graciosa

Luglio e agosto al completo: il turismo torna a La Graciosa, che ora chiede moderazione.

La Graciosa, l’isola che è rimasta confinata a sé stessa per quasi tre mesi senza casi di coronavirus, è ancora una volta piena di turisti – per il momento solo i residenti delle Canarie – e ha quasi tutte le prenotazioni per luglio e agosto, cosa di cui i suoi residenti sono grati… ma chiedono moderazione a chi li visita, per non rovinare tutto ciò che è stato realizzato.

Fonti del municipio di Teguise (Lanzarote), da cui dipende La Graciosa, hanno confermato che lo scorso fine settimana Caleta de Sebo era ancora una volta “affollata”, dopo che le restrizioni che limitavano gli spostamenti tra le isole sono state tolte.

Con la libertà di muoversi all’interno della comunità autonoma, molte persone che vivono fuori ma hanno un alloggio a Caleta del Sebo e anche molti turisti, soprattutto giovani di Lanzarote, sono tornati a La Graciosa.

E questo fine settimana abbiamo iniziato a vedere alcune feste e grigliate in cui, in alcuni casi, si sono rispettate in maniera dubbia le regole della distanza e della prudenza ancora in vigore.

Alicia Páez, consigliere Teguise, responsabile degli affari di La Graciosa, sottolinea che la sicurezza sull’isola deve essere rafforzata, in quanto ha solo la presenza permanente di un poliziotto locale.


Per questo motivo, il Consiglio Comunale ritiene che sarebbe consigliabile avere un supporto sull’isola da parte della Guardia Civile, “soprattutto nei fine settimana e di notte, quando si verificano problemi”.

Con 737 residenti registrati, La Graciosa conta circa 650 residenti permanenti, anche se nei fine settimana e durante i mesi estivi la popolazione può triplicare.

L’assessore dice che le previsioni indicano che dal primo luglio e fino all’inizio di settembre “l’isola sarà piena di gente, senza un letto libero”, in quanto tutte le case o gli appartamenti per le vacanze sono prenotati.

Tuttavia, l’assessore osserva che “sebbene tradizionalmente il turismo che arriva in estate a La Graciosa provenga per lo più dalle Isole Canarie, quest’anno ci sono molte prenotazioni dalla terraferma, “forse perché siamo considerati un territorio sicuro dal punto di vista sanitario”.

La Graciosa è collegata al mondo esterno via mare e il suo porto è utilizzato dalle compagnie di navigazione che hanno completamente ristabilito la loro attività con Órzola, nel nord di Lanzarote.

La Graciosa ha un ambulatorio locale, dove operano due medici e due infermieri, un’ambulanza medicalizzata e un agente di polizia locale.

dalla Redazione