Le origini mistiche e terrene delle protettrici delle isole dell’arcipelago

Le origini mistiche e terrene delle protettrici delle isole dell’arcipelago

A Fuerteventura si rende onore alla Madonna della Peña, una piccola statuetta di alabastro risalente al XV secolo e alta solo 23 cm.

Questa raffigurazione sacra è la più antica di tutte le isole, essendo stata portata nel 1405 da Juan de Bethencourt di origine normanna, e oggi esposta nella chiesa di Vega de Río.

Gli isolani per proteggerla dai ripetuti attacchi pirata decisero però di occultarla, e di lei si persero le tracce per quasi un secolo, quando in una notte di primavera il frate Juan de San Torcaz esce dal convento in cerca di erbe medicinali senza però fare più ritorno.

San Diego preoccupato si incammina per cercare il religioso ed inizia a chiedere ai contadini, i quali rispondono di non averlo visto, ma però di aver visto una strana luce nel cielo, che passando rapidamente si posò dietro a Mal Paso.

Incuriositi e speranzosi che fosse un segno divino, si incamminano nella notte fino ad arrivare ai piedi di una piccola montaña (Peña appunto).


Alcuni uomini scorgono allora il cappello caratteristico dello scomparso galleggiare placidamente in una pozza vicino.

Loris Scroffernecher