Trekking – Percorso circolare attraverso la gola de Becerra

Pian piano stiamo uscendo da quella cupa atmosfera che si era venuta a creare per causa di questo maledetto virus che ha limitato in questi mesi il nostro normale modo di vivere. Soprattutto chi ama uscire e realizzare delle belle camminate per gli innumerevoli sentieri che si inerpicano tra i boschi e le montagne canarie ha sofferto questo stato di forzata clausura.

Possiamo, ora, dato che le notizie sono più confortanti, avventurarci nuovamente per scoprire nuovi sentieri. Il percorso di questo numero è un facile percorso circolare di quasi 7 km per la cui percorrenza si prevede un tempo che oscilla tra le 2h30m e le 3h.

Il punto di inizio del percorso è alla terrazza panoramica della degollada di Becerra (1), alla quota di 1550 m.s.l.m. al km 2, 3 della strada GC-150 dove si può arrivare solo con la propria vettura e si può parcheggiare. Il dislivello da colmare, sia all’andata che al ritorno, è di circa 239 m. (da 1.368 m. a 1607 m. e viceversa) e la pista è agevole.

Dal mirador panoramico della degollada de Becerra possiamo ammirare Roque Nublo.

Attraversiamo la strada e scendiamo un ampio sentiero verso il bacino della valle. Dopo 270 m. arriviamo ad un incrocio (2) da dove possiamo vedere, davanti a noi, delle grotte scavate nella roccia rossastra. Giriamo a sinistra verso un sentiero un po’ più stretto e scendiamo verso un piccolo burrone che segue un muro in pietra.


Dopo 130 m. superiamo la fattoria Mirca e, dopo altri 600 m. scarsi, incontriamo un mulino ad acqua (3), nascosto nel folto degli alberi, dal quale, in forma di piccola cascata, il prezioso liquido cade. A 300 m. la valle si restringe, a sinistra della strada c’è una casa diroccata. A 20 m. troviamo un bivio poco appariscente, ignoriamo la deviazione a destra; altri 60 m. devono passare fino a raggiungere l’importante bivio (4), molto bene visibile per noi: a sinistra si scende a Las Lagunetas, ma noi saliamo a destra, oltrepassiamo una sorgente recintata e, dopo 100 m., siamo arrivati ​​a un canale d’acqua in calcestruzzo.

Accanto ad esso corre un fantastico sentiero panoramico: sopra pendii ripidi verdi e altipiani leggermente ondulati, la vista arriva fino a Las Palmas. All’incrocio a 870 m. (sulla destra si sale per un sentiero di cemento fino ad una casa), proseguiamo dritti per 1.400 m. su un piano con l’ampio sentiero: una magnifica vista su pendii dolcemente arrotondati su cui sorge una cresta frastagliata. Passiamo alcune rovine di cemento sul lato destro e, cinque minuti dopo, arriviamo ad una fattoria (che si vede da molto prima) sul lato sinistro.

Dopo un po’ arriviamo a un incrocio a forma di T (5), giriamo a destra su un percorso chiuso con una catena per lasciarlo 20 m. dopo sulla destra lungo un sentiero. Un cartello indica una strada in salita che percorriamo. Nel nostro andare costeggiamo un muro fatto di frammenti di roccia ombreggiati dai pini che sono lì accanto. Dopo 10 minuti questo muro termina accanto ad un slargo (6) da dove possiamo godere di una splendida vista sulla Cueva Grande.

Continuiamo a salire in direzione sud-ovest. Sulla dorsale rocciosa, ci siamo diretti verso un gruppo di pini, quindi abbiamo superato un terreno recintato alla nostra destra. Il sentiero si trasforma immediatamente a ovest in uno stretto viale laterale e sale lungo una tubatura dell’acqua che appare continuamente. Dopo 5 minuti, a sinistra, vediamo una fattoria, poi vediamo a destra una casa fatiscente (7) dove lo stretto sentiero conduce a uno più largo, verso il quale giriamo a sinistra.

Tra due colonne di cemento arriviamo a una pista anch’essa di  cemento che sale a destra e dopo 8 minuti ci fa giungere alla GC-150. Lo seguiamo per 5 minuti a destra e, prima di uno chalet, giriamo a sinistra. Dopo soli 40 m. arriviamo a la degollada de la Cumbra (8) e, quindi, ancora a destra. Attraversiamo un breve tratto lungo il bordo della calderai Tejeda e arriviamo alla Degollada di Becerra (1), da dove siamo partiti.

Al solito, alcuni suggerimenti per chi volesse concludere con un buon pranzo ad un ristorante (segnalati sempre da Tripadvisor):

Caminero’s House (4,5/5)

Avenida de los Almendreros 5, 35360 Tejeda, Gran Canaria Spagna

+34609 16 69 61

Bar Caffetteria CA’Faustino 4,2/5

Cruz de Tejeda, di fronte al Parador de Tejeda, Cruz de Tejeda, Gran Canaria Spagna

+34670 47 34 85

Il Cairete (4,2/5)

Calle Tejeda, 35018 Tejeda, Gran Canaria Spagna

+34928 17 01 49

di Stefano Dottori