Il Patronato del Turismo promuove l’applicazione di un badge di buona prassi sanitaria

Il Patronato del Turismo promuove l’applicazione di un badge di buona prassi sanitaria tra gli stabilimenti turistici.

Gran Canaria Turismo promuove l’implementazione di un marchio di buona salute e pratiche di prevenzione per gli stabilimenti turistici in confronto al COVID-19 sviluppato da Turespaña nell’ambito dell'”impegno di qualità” del Progetto SICTED.

Il ministro e presidente dell’Ente del Turismo di Gran Canaria, Carlos Álamo, ha spiegato che, sebbene l’incidenza della pandemia non sia stata così importante a Gran Canaria come in altre zone turistiche, “dobbiamo valorizzare questo aspetto e presentarci nelle migliori condizioni per ricevere i visitatori che ogni anno decidono di venire nella nostra destinazione.

E questa distinzione è uno strumento che può aiutare a posizionare la nostra destinazione, in misura maggiore, come una destinazione sicura di fronte alla situazione generata dalla pandemia.

Gli effetti della pandemia di COVID-19 sul settore turistico spagnolo sono gravi, con notevoli perdite per l’economia del settore e per l’occupazione di molte persone che si guadagnano da vivere con questo settore.

Per questo motivo, il Progetto SICTED, di Turespaña, ha creato una nuova distinzione di qualità della destinazione chiamata COVID-19 per distinguere gli stabilimenti turistici e gli altri settori legati al turismo che attuano buone pratiche di prevenzione contro questa pandemia.


“Da qui l’importanza di questa opportunità offerta da SICTED, che permette alle strutture aderenti al progetto, di ottenere gratuitamente, in breve tempo, una distinzione COVID-19”, ha aggiunto Carlos Alamo.

SICTED è un progetto di miglioramento della qualità delle destinazioni turistiche promosso dalla Segreteria di Stato per il Turismo (SET) e sostenuto dalla Federazione spagnola dei Comuni e delle Province (FEMP), con l’obiettivo finale di migliorare l’esperienza e la soddisfazione dei turisti.

Il processo di distinzione Covid-19 segue una procedura semplice in cui l’interessato deve prima comunicare al gestore della destinazione l’intenzione di attuare buone pratiche per la riduzione dell’infezione da coronavirus SARS-CoV-2, effettuare un’autovalutazione e attuare le misure avanzate di buona pratica Covid-19.

Successivamente verrà effettuata una valutazione esterna, che sarà sottoposta ad un comitato straordinario d’onore per l’approvazione finale.

Le strutture interessate potranno partecipare ai due comitati straordinari COVID-19 previsti per il resto dell’anno, che si terranno il 25 agosto e il 21 settembre.

“Gran Canaria, più che mai, deve difendere la sua industria principale, dotandosi di tutti gli strumenti e i mezzi per migliorare i suoi processi e il suo posizionamento, in modo che possa continuare ad essere una destinazione attraente e sicura per i nostri visitatori”, ha concluso il Ministro Carlos Álamo.

dalla Redazione