Fuerteventura svilupperà un reattore di microonde per il trattamento dell’acqua

L’obiettivo del progetto presentato al bando LIFE è quello di promuovere l’economia circolare rimuovendo le microplastiche dal mare per garantire la sostenibilità ambientale della vita marina.

Il Consiglio Comunale di Puerto del Rosario ha presentato la sua proposta al bando del programma LIFE dell’Unione Europea, nell’ambito dell’area prioritaria Ambiente ed efficienza delle risorse, che mira ad ottenere un finanziamento fino a due milioni di euro per realizzare un progetto pilota dimostrativo nei comuni di Puerto del Rosario e La Oliva.

Il consorzio guidato dai comuni di Puerto del Rosario e La Oliva collaborerà con Apsu, sull’isola di Fuerteventura, e con il sostegno di FINNOVA Regio Belgium.

Altri enti parteciperanno a collaborare in diverse fasi del progetto: il Cabildo di Fuerteventura, Fuerteventura 2000, Atlantic Euroconsulting, Instituto Tecnológico de Canarias e il Consorcio de Abastecimiento de Aguas de Fuerventura (CAAF).

Il sindaco Juan Jiménez sottolinea che “la tecnologia dirompente offerta dal progetto ‘Life Circular Island’ eliminerà le microplastiche dannose, le sostanze chimiche e le particelle non organiche presenti nell’acqua, che, una volta trattate, forniranno benefici come la prevenzione del rischio di inquinamento delle spiagge e delle acque marine di Fuerteventura”.

Life Circular Island permetterà agli agricoltori e a tutto il settore di avere una nuova fonte d’acqua, senza la necessità di trovare un pozzo o di collegarsi alla rete idrica principale.


Inoltre, faciliterà l’uso dell’acqua rendendo le colture ancora più economiche per i consumatori.

Inoltre, nel settore della pesca, l’eliminazione delle microplastiche dal pesce renderà il consumo più sano e appropriato.

Va notato che il progetto si rivolge agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite: salute e benessere, acqua pulita e servizi igienici, energia pulita e a prezzi accessibili, lavoro dignitoso e crescita economica, produzione e consumo responsabile, azione per il clima e partenariato per raggiungere gli obiettivi.

Alberto Moroni