Modi legali per far uscire velocemente gli okupa da casa tua

Ci sono diverse opzioni legali per la rimozione degli occupanti abusivi.

Molti cittadini vanno in vacanza preoccupati che gli okupa si stabiliscano nelle loro case.

Un’azione illegale in quanto la Costituzione spagnola stabilisce che qualsiasi proprietà è inviolabile, e non è permesso accedervi se il proprietario non dà il suo consenso.

Tuttavia, sebbene i proprietari abbiano ragione, in molti casi le procedure legali complicano notevolmente la situazione.

Fortunatamente, ci sono diverse misure legali per rimuovere rapidamente gli occupanti abusivi.

Crimine di violazione di domicilio con effrazione


Le prime 48 ore sono essenziali per prevenire l’occupazione illegale.

Questo è il periodo di tempo in cui la polizia può sfrattare la casa senza un mandato perché è considerato un reato di violazione di domicilio.

Pertanto, se andate in vacanza potete chiedere a qualcuno di venire a casa vostra ogni giorno o a giorni alterni.

Legge sullo sfratto espresso

La legge sullo sfratto espresso è quella che consente il recupero degli alloggi attraverso un procedimento civile.

Il proprietario dell’abitazione che è stata occupata deve avviare un procedimento legale, intentando una causa.

Su questa base, il giudice stabilisce un periodo massimo di cinque giorni per gli “abusivi” per giustificare il motivo della loro presenza in casa.

Una volta ammessa la causa, gli occupanti abusivi vengono informati.

Se non rispondono, il giudice emette un mandato di sgombero della proprietà.

Di solito si fa subito.

Il processo è complicato dal fatto se gli okupa presentano un documento che il giudice considera valido.

In questo caso, sarebbe necessario attendere un processo.

Michele Zanin