La pedonalizzazione di Plaza de España

Questa importante azione significherà l’acquisizione di un nuovo spazio esclusivo di 5.000 metri quadrati per il pedone e la generazione di nuove aree verdi e ricreative.

L’area urbanistica e abitativa del Comune di Las Palmas de Gran Canaria continua a progredire nella trasformazione urbana di Avenida Mesa y López, una delle vie commerciali più importanti della città, con la pedonalizzazione di Plaza de España.

Questa azione, promossa da Urbanismo, che comporterà l’acquisizione di un nuovo spazio esclusivo per i pedoni di 4.935 metri quadrati, riducendo notevolmente il traffico nell’area e creando nuove aree verdi e spazi per il tempo libero, è stata assegnata alla società Félix Santiago Melián S.L., con un investimento di 826.832 euro.

Il progetto consiste nel dotare la Plaza de España di una nuova configurazione, mettendo il pedone al centro della mobilità e completandola con servizi di trasporto in autobus e biciclette.

L’Assessore all’Urbanistica, Javier Doreste, ha sottolineato che “continuiamo ad essere impegnati in una politica di trasformazione della città, incentrata sulla mobilità sostenibile per i pedoni, le biciclette e i trasporti pubblici, in questo caso con un’azione come la pedonalizzazione della Plaza de España, che significherà continuare a progredire nel miglioramento di una delle vie commerciali più importanti della città”.

“Una volta conclusa questa importante opera, continueremo a sviluppare azioni che coinvolgono la generazione di nuovi spazi pubblici per i pedoni e il trasporto pubblico nella zona, collegando il viale Mesa y López con il quartiere di Guanarteme, la spiaggia di Las Canteras e il parco urbano del vecchio Stadio Insulare”, dice Doreste.


L’azione modifica l’accesso alla Plaza dalla via Diderot e dal viale Jose Mesa y Lopez, permettendo solo l’ingresso ai residenti nell’estensione del Paseo de Chil.

Per promuovere il trasporto pubblico, Calle León Tolstoi cambierà direzione e circoleranno solo le Guaguas, collocando nuove fermate sia nella stessa strada che nella Plaza de España, continuando la corsia degli autobus in Avenida José Mesa y López (direzione ovest).

Questo permette agli autobus di effettuare collegamenti con le linee situate in Calle Olof Palme.

Per quanto riguarda il traffico di biciclette, viene migliorato l’incrocio della corsia ciclabile esistente sul Paseo de Chil, all’incrocio con Calle Néstor de la Torre.

Si tiene conto anche del percorso e dell’incrocio con la pista ciclabile in via Diderot, nonché della futura corsia su entrambi i lati del viale José Mesa y López.

L’opera consiste nella demolizione delle strade e nell’adattamento della spianata al livello desiderato per procedere alla posa dei nuovi marciapiedi.

L’anello centrale della piazza sarà pavimentato con terra ed erba e saranno create nuove aree pedonali e ricreative, che vogliono essere un punto d’incontro.

Verranno inoltre create aree verdi e verranno piantati nuovi alberi.

Inoltre l’illuminazione sarà rinnovata per tutta la durata del progetto e la piattaforma riabiliterà l’installazione dell’acqua piovana, il giardinaggio e l’irrigazione.

I lavori si svolgeranno in fasi diverse, permettendo in ogni momento il flusso e l’attività con il minor impatto possibile sugli utenti dell’ambiente.

Il progetto ha un periodo di esecuzione di sei mesi per questi lavori.

Oltre a questo progetto promosso dall’Area Urbanistica, altre azioni nella zona includono la pedonalizzazione di Mesa y López tra la Galizia e Plaza de España, attualmente in corso con un investimento di 1,3 milioni di euro, e la creazione di un nodo di scambio in via Concepción Arenal, che è già in fase di offerta d’appalto con un investimento di 478.895 euro.

Alberto Moroni