LANZAROTE: Il ristorante del Castillo de San José

Il ristorante del Castillo de San José presenterà la sua candidatura per entrare a far parte nelle guide Michelin e Repsol.

“Questa nuova proposta restituisce lo splendore che aveva agli inizi e la rende degna di essere accanto a coloro che oggi sono referenti della gastronomia nel nostro Paese”, dice Benjamín Perdomo.

I Centri d’Arte, Cultura e Turismo hanno avviato il processo di presentazione della candidatura del ristorante del Castello di San José alle prestigiose guide Michelin e Repsol.

“Crediamo che questo fermo impegno verso i prodotti locali, verso piatti che recuperano i profumi e i sapori tradizionali dell’isola, verso i vini e le birre artigianali di Lanzarote e verso un servizio attento e curato in uno spazio con il marchio unico conferito dalla creatività di César Manrique, lo renda degno di essere al fianco di chi oggi è un punto di riferimento per la gastronomia del nostro Paese in due guide indispensabili per chi vuole scoprire il patrimonio gastronomico di una località turistica”, dice l’amministratore delegato del Centro, Benjamín Perdomo, che sottolinea lo “sforzo fatto negli ultimi mesi per restituire la brillantezza e lo splendore che ha sempre caratterizzato questo ristorante”.

La rinnovata proposta gastronomica del Castello di San José è stata progettata dallo chef di Lanzarote Orlando Ortega in collaborazione con il team di professionisti della cucina dei Centri.

Basandosi sui prodotti locali, Ortega ha recuperato ricette tradizionali dalla storia del Castello di San José e le ha reinterpretate utilizzando tecniche all’avanguardia applicate “con buon senso” per evidenziare il lavoro degli uomini e delle donne del settore primario dell’isola attraverso piatti suggestivi come “El pescado de Manrique”, “Delicias de cherne con langostinos”, “Croquetas de almogrote” e “Rejo de pulpo asado con pimientos”, tra gli altri.


Una grande cantina con vini della Denominazione di Origine Vinos de Lanzarote e una rappresentazione delle birre artigianali Malpeis, Nao e Los Aljibes de Tahiche gli conferiscono una propria identità come standard della gastronomia isolana.

Situato in riva al mare, pranzare o cenare sulla spettacolare terrazza di vetro è un vero lusso.

Il ristorante è un ottimo Mirador verso il porto turistico di Arrecife.

Franco Leonardi