Notizie in breve Lanzarote

Il Cabildo si occupa di due progetti di valorizzazione del centro storico di Teguise

Un investimento di 145.000 euro dovrebbe servire a realizzare lavori di miglioramento a breve termine nel centro storico di Teguise, circostanza che martedì scorso è stata pubblicamente riconosciuta dal sindaco, Oswaldo Betancort.

In particolare, con i fondi della prima Corporación, sono stati ideati dei cambiamenti nella via acciottolata León y Castillo, conosciuta anche come Ferreteria; così come i lavori per il recupero del mulino a vento nel quartiere di Los Molinos.

L’aiuto del Comune è dovuto al fatto che “abbiamo richiesto la collaborazione amministrativa della più alta istituzione insulare per continuare a proteggere il nostro patrimonio architettonico”, secondo il sindaco.

Le due azioni, che avranno un parziale finanziamento europeo, dovrebbero essere completate nei primi giorni del 2021.


Il nuovo accesso stradale a Playa Honda dovrà attendere, in quanto il progetto non è ancora stato completato.

Il progetto finale per sostenere il nuovo accesso stradale a Playa Honda, dall’autostrada, è ancora in attesa di essere completato.

Di conseguenza, secondo l’Assessore ai Lavori Pubblici, Jacobo Medina, dovremo aspettare fino al 2021 o anche più a lungo perché l’iniziativa prenda forma, che ha un budget di 1,2 milioni di euro, con la garanzia del Governo delle Canarie.

Una volta completato il progetto, sarà data priorità alla gara d’appalto, al fine di migliorare la sicurezza stradale.

Il nuovo ingresso diretto a Playa Honda, sotto la LZ-2, come già detto, permetterà ad almeno 9.000 veicoli al giorno di non essere costretti a raggiungere la rotatoria.

In questo modo, sarà più accessibile al transito verso la zona commerciale, così come verso La Concha.

Si prevede che si troverà prima dell’arrivo alla suddetta rotatoria, che consentirà l’accesso alla zona industriale, il riaggancio alla LZ-2 e, soprattutto, l’accesso a Playa Honda quando si viaggia in direzione di Arrecife a Tías.

Haría sovvenziona una nuova “raccolta” di animali abbandonati

Il servizio sarà operativo fino a dicembre.

Il comune di Haría non dispone dei mezzi per svolgere il servizio di raccolta degli animali abbandonati, come stabilito dall’ordinanza comunale sulla protezione, la detenzione responsabile e la vendita di animali del 6 maggio 2016.

Pertanto, il Concistoro, attraverso il Dipartimento del benessere degli animali, con Alejandro Hernandez, ha assunto la società Adicani, che sarà responsabile della raccolta degli animali abbandonati fino a dicembre, come è stato riportato da fonti locali.

Ugo Marchiotto