Barranco de Masca (Playa Masca)

L’escursione al Barranco di Masca è uno dei percorsi più popolari, sia fra i residenti che i turisti di Tenerife. Per prima cosa andiamo al comune di Buenavista del Norte, e una volta lì prendiamo la stretta strada (TF-1427) che conduce al villaggio di Masca (all’interno del Parco Rurale di Teno). Sulla strada per il villaggio, da dove comincerà il nostro percorso, resteremo impressionati dalla bellezza del luogo, Masca (NdR la Machu Picchu di Tenerife!) è forse la più bella e spettacolare escursione dell’isola. Per raggiungere il Barranco attraverseremo il villaggio scendendo verso la Chiesa dell’Immacolata Concezione di Morro Catana, e verso alla fine prenderemo un sentiero sulla sinistra, che all’inizio è molto ripido e scivoloso. Si continua a scendere fino al ponte di legno che ci permetterà di raggiungere l’altro lato del burrone, e da qui il sentiero prosegue attraverso terreni agricoli abbandonati per raggiungere le zone con vegetazione autoctona. Si cammina lungo il burrone senza molta inclinazione e si arriva alla favolosa spiaggia di Masca. Ci sono alcuni punti lungo la via dove si deve fare attenzione, ma nel complesso non ci perderemo e dobbiamo solo seguire il corso del canalone. Il ritorno deve essere fatto per la stessa strada, anche se la maggior parte dei gruppi di escursionisti spesso fanno ritorno in barca. Se andiamo con l’autobus dobbiamo prendere la linea 355 della Titsa, che parte da Buenavista.

Il tempo di percorrenza medio è di solito 3 ore, il doppio se si ritorna a Masca a piedi, ma come sempre dipende dal ritmo di ogni persona. Uno sportivo risale a Masca in circa 90 minuti… Per gli amanti del trekking c’è un altro itinerario che attraversa la parte alta del Barranco di Masca e offre una vista spettacolare della zona, raccogliete le informazioni da uno dei ristoranti del luogo. La spiaggia di Masca dispone di un piccolo molo per l’ormeggio di piccole imbarcazioni, vi attraccano le imbarcazioni che si usano per riportare indietro gli escursionisti. Se abbiamo la fortuna di avere una barca possiamo andarci direttamente noi e passare una giornata stupenda. A sinistra della fine del burrone, e appena prima di raggiungere la spiaggia, vi è una casa abitata da alcuni anziani. Lungo la gola troveremo piccoli specchi d’acqua e delle cascatelle. Se ci si va in periodi di piogge dobbiamo prendere precauzioni, alcuni passaggi potrebbero diventare problematici. Il Barranco di Masca è lungo 5.848 metri, occupa una superficie di 6,652 chilometri quadrati e raggiunge una altezza di 1344 metri. Il villaggio di Masca è a circa 600 metri sul livello del mare. A Masca potremo ammirare un sacco di case tradizionali, alcuni ristoranti e piccole botteghe di souvenir e artigianato, e la Casa di Avinculados, l’edificio più antico della zona. Non dimentichiamo la Chiesa dell’Immacolata Concezione del XVIII secolo, che celebra la sua festa in onore della Madonna nel mese di agosto. Infine, se abbiamo tempo possiamo visitare il museo etnografico che è ospitato in una tipica costruzione di casa canaria. Lungo la strada guarderemo affascinati le enormi pareti di roccia su entrambi i lati. La vegetazione tipica della zona sono i cactus, le euforbie, le palme e le verodes (NdR Senecio kleinia, un’endemismo canario). E ancora agave, malva de risco (NdR Lavatera acerifolia, altro endemismo canario) e Aeonium, altra succulenta molto diffusa a Tenerife. Dopo il tragico incendio del 2012, la vegetazione della parte alta della gola è stata malridotta dalle fiamme. Anche il ponte di legno che attraversa da parte a parte il Barranco è stato completamente distrutto dal fuoco nell’occasione, ma, vista l’importanza del luogo, è stato prontamente già ricostruito.