Lo Estadio de Atletismo de Vecindario riapre

Lo Estadio de Atletismo de Vecindario riapre con nuove piste e nuove attrezzature sportive

Lo Estadio de Atletismo de Vecindario ha riaperto i battenti giovedì scorso con un pavimento e le piste completamente rinnovati e nuove attrezzature sportive dopo l’investimento di 1 milione di euro da parte del Cabildo.

Il sindaco di Santa Lucia, Santiago Rodríguez, e il presidente del Cabildo de Gran Canaria, Antonio Morales, hanno partecipato alla cerimonia di riapertura, accompagnati dal ministro dello sport dell’isola, Francisco Castellano, dall’assessore allo sport, Pedro Sánchez, dal primo vicesindaco, Francisco García, e da altri consiglieri della corporazione municipale.

Erano presenti anche i rappresentanti dei club di atletica leggera e della Federazione Canaria di Atletica Leggera.

Oltre al cambio della pavimentazione della pista di atletica, nella zona nord è stata posata l’erba artificiale per permettere agli atleti di fare il loro allenamento fisico.

Nella palestra sono stati migliorati l’accesso e la ventilazione, e l’attrezzatura sportiva è stata rinnovata con 100 nuovi ostacoli, una rete per la gabbia di lancio e un tappeto per il salto in alto.


In totale, il Consiglio dell’isola di Gran Canaria ha investito più di 1 milione di euro nella ristrutturazione del complesso.

Il sindaco di Santa Lucia ha ricordato che questo stadio “non solo ha ospitato atleti olimpici come Ana Fidelia Quirot, Manolo Martínez, Cristina Pérez o Yasmani Coello, e il campione spagnolo Yasiel Sotero di Santalucía, ma ha anche ospitato la Coppa Europa di lancio, e la squadra spagnola è stata qui due volte”.

Rodríguez ha ringraziato il sostegno del Cabildo “perché così come dobbiamo riconoscere che questo stadio è stato costruito ed è stato mantenuto grazie alla volontà e al budget del Comune di Santa Lucía, devo ringraziare il Cabildo per il contributo di più di 1 milione di euro per pagare la ristrutturazione di tutta la pavimentazione dello stadio, e più di 50 mila euro per le attrezzature sportive”. 

Morales ha sottolineato che “siamo in un impianto sportivo pionieristico, con una lunga tradizione nel sud-est di Gran Canaria, che è stato utilizzato per l’allenamento di molti atleti provenienti da tutta l’isola”.

Ha aggiunto che “al momento stiamo realizzando più di 23 progetti in impianti sportivi a Gran Canaria “perché lo sport gioca un ruolo fondamentale per la salute, la coesione sociale e la formazione dei giovani”. 

Il Presidente di Gran Canaria ha ricordato che 25 anni fa ha partecipato all’inaugurazione di questo stadio e la verità è che quando lo si vede oggi sembra un nuovo stadio.

Il consigliere sportivo Pedro Sánchez si è scusato per il ritardo nell’esecuzione dei lavori.

L’assessore ha spiegato che “ci sono stati problemi tecnici nell’esecuzione del progetto, e poi a causa dell’allarme virus, ma la cosa importante è che da oggi in poi questo complesso sportivo può essere utilizzato nuovamente da più di 1.000 atleti di Santa Lucía e di altri comuni”.

L’Assessore allo Sport ha sottolineato che “siamo molto soddisfatti del Consiglio Sportivo del Cabildo perché oggi è una giornata storica perché si sta riaprendo un impianto di prima classe, si sta riaprendo una delle piste più avanzate delle Isole e questo può essere goduto non solo da Santa Lucía ma da tutti gli atleti di Gran Canaria”.

Il materiale posto sulla pista è una pavimentazione impermeabile prefabbricata sintetica per l’atletica leggera in gomma naturale e sintetica vulcanizzata, realizzata secondo i più recenti standard di gestione ambientale e di qualità.

Quasi 1.000 atleti federati si allenano nello stadio Vecindario.

Il club con il maggior numero di record è l’UAVA, l’Unión Atlética Vecindario e l’Agüimes, che dal 1995 promuove l’atletica leggera nel sud-est di Gran Canaria.

Anche il Chikillos Sports Club e l’Associazione Inclusiva La Canasta si allenano in queste strutture.

Marta Simile