La riduzione del “bono” guagua per i giovani, da 28 a 20 euro al mese, è entrata in vigore a inizio anno e mira a “promuovere un maggiore utilizzo dei trasporti pubblici da parte dei giovani a scapito dei veicoli privati.

Ma soprattutto aiutare le famiglie e i giovani lavoratori in un momento di crisi importante come quello che stiamo vivendo a causa della pandemia”, dice Miguel Angel Perez, vice presidente del Cabildo e ministro dei lavori pubblici, dei trasporti e della mobilità.

Il “Bono Wawa Joven Gran Canaria” era stato inizialmente messo in vendita al prezzo di 28 euro al mese a forfait, senza alcun limite al numero di viaggi sui sei operatori di trasporto pubblico dell’isola (Global, Guaguas Municipales, Gumidafe, Guzmán Sosa, Telbus e Pardilla Bus) nelle rispettive concessioni isolane e comunali.

Global copre l’intero territorio dell’isola e gli altri sono concessionari delle linee della capitale, Telde e Gáldar.

Dal suo lancio nel settembre 2018, l’utilizzo del Bono Wawa Joven ha quadruplicato il numero di utilizzi (corse di trasporto pubblico) che vi sono stati, rispetto ai dati consolidati del 2017 per l’ex Bono Estudiante.

Più di 61.000 giovani sotto i 28 anni beneficiano di questo abbonamento di trasporto pubblico, che dal 1 gennaio 2021, ha il prezzo più basso della Spagna (20 euro al mese senza limite di viaggi), insieme alla Comunità di Madrid, anche se, a differenza di quest’ultima, la regione di Gran Canaria ha esteso l’età del bono a 28 anni, contro i 26 anni del bono di Madrid.


Appena due anni fa, uno studente che si recava tra il sud-est dell’isola all’Università di Las Palmas de Gran Canaria (ULPGC), spendeva tra i 120 e i 180 euro al mese.

Ora, gli costa solo 20 euro al mese e questa è la migliore politica sociale, che porta equità alla mobilità delle persone, ovunque vivano sull’isola, ha detto Pérez del Pino.

Il vicepresidente del Cabildo ha detto che “la migliore politica sociale è investire nella nostra gente, con azioni che migliorano direttamente le loro condizioni di vita e la loro economia; questo 2021, investiremo 24,5 milioni di euro per ridurre il prezzo del trasporto per i cittadini che vivono a Gran Canaria, il più grande investimento mai fatto dal Cabildo, attraverso l’Autoridad Única del Transporte de Gran Canaria (AUTGC) per incoraggiare l’uso del trasporto pubblico”.

Franco Leonardi