I Comuni di Lanzarote riceveranno dal Cabildo 19 milioni di euro

Il bilancio di quest’anno destinerà 19 milioni di euro alle azioni comunali per la realizzazione di opere pubbliche e infrastrutture nell’ambito del piano di riattivazione dell’economia locale.

Secondo la presidente, María Dolores Corujo, “grazie a questi fondi riattiveremo le opere pubbliche nei sette comuni dell’isola e anche nell’isola di La Graciosa, promuovendo al contempo la creazione di posti di lavoro per alleviare la difficile situazione economica che stiamo attraversando”.

Secondo il Ministro dei Lavori Pubblici, Jacobo Medina, “l’obiettivo è quello di appaltare lotti di opere che vadano a beneficio del maggior numero possibile di imprese dell’isola, la scadenza per queste azioni è il 31 ottobre 2021, mentre la scadenza per giustificare i lavori sarà il 31 dicembre.

Arrecife sarà il territorio con il maggior numero di fondi, in linea con il peso della popolazione, con un importo superiore a 7,2 milioni di euro.

San Bartolomé riceverà quasi 2 milioni di euro, mentre Teguise avrà quasi 2,1 milioni di euro.

Tías riceverà più di 3,4 milioni di euro, in quanto è previsto un supplemento speciale per il palazzetto dello sport.


Un accordo speciale è previsto anche per Haría, per il miglioramento energetico di Mala, in modo che l’area settentrionale avrà circa 2,5 milioni di euro.

Per quanto riguarda Yaiza e Tinajo, si segnala che per il primo territorio è programmata una voce di 1,1 milioni di euro e per il secondo circa 700.000 euro.

Approvato anche il bilancio del Consorzio Acqua per il 2021.

L’Assemblea del Consorzio Acqua, riunitasi al Cabildo di Lanzarote, ha approvato il Bilancio Generale per l’anno 2021 con una significativa riduzione delle entrate previste, il 64,04% in meno rispetto al 2020 (4.986.000,00 euro per il 2021 contro i 13.943.430,8 euro del 2020) a causa della riduzione dei consumi turistici di acqua ed elettricità sull’isola.

Tuttavia, l’approvazione di questi conti consentirà all’Entità di affrontare le diverse sfide che dovrà affrontare a partire dai primi passi del 2021 e di concentrare tutti gli sforzi dell’anno sull’esecuzione degli obiettivi prefissati.

Negli ultimi anni il Consorzio dell’Acqua ha portato avanti l’incarico affidatogli dal Cabildo di Lanzarote nell’ottobre 2013, data in cui nel Dibattito sullo Stato dell’Isola è stato deciso e approvato di mettere le risorse economiche presenti e future del Consorzio Acqua ed Eolico di Lanzarote al servizio della strategia sostenibile Lanzarote 2020 e dello sviluppo delle energie rinnovabili, con l’obiettivo di ridurre al minimo la dipendenza energetica dai combustibili fossili, avviando così il cambiamento del modello energetico.

Si evidenziano anche altri investimenti, come il recupero di vecchie infrastrutture idrauliche di alto valore come patrimonio storico, per un importo stimato di 20.000 euro.

Ugo Marchiotto